Inaugurata questa mattina, sotto una pioggia battente,  la nuova scuola di  Arquata del Tronto, alla cerimonia il sottosegretario della presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, il commissario alla ricostruzione Paola De Micheli, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il presidente della Fondazione La stampa-Specchio dei tempi Lodovico Passerin d’Entreves e il sindaco Aleandro Petrucci. Donata dalla Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi è stata costruita in quattro mesi e ospita infanzia, elementari e medie.

Foto Maurizio Rillo

“Dalle nostre parti si dice ‘sposa bagnata, sposa fortunata’. Noi diciamo ‘scuola bagnata, scuola fortunata’. Abbiamo bisogno di fortuna perché quest’anno ci è capitato di tutto“. Lo ha detto il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci, ricordando l’impegno per far tornare qui le famiglie con i bambini”. “Noi ci saremo sempre, con la commissaria De Micheli che prosegue il lavoro fatto da Errani, con l’impegno del governo tutto, quello personale di ciascuno di noi, con il sistema della Protezione Civile. Non lasceremo sola la popolazione di Arquata né quella degli altri territori colpiti dal terremoto. Le risorse ci sono, si tratta di velocizzare ulteriormente le procedure della ricostruzione”. Le parole del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. Da velocizzare anche il lavoro che si sta facendo “con le macerie”, Complessivamente – ha aggiunto – “lavoriamo in stretto contatto con i Comuni e con le Regioni. Con i presidenti delle Regioni e i rappresentanti dei Comuni ci vediamo settimanalmente per valutare lo stato e per le macerie. Ci siamo e continueremo ad esserci”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments