Montecassiano, Gian Franco Svidercoschi presenta «Francesco l’Incendiario»

Il vaticanista, ospite della parrocchia di Santa Maria Assunta, racconterà il suo libro incentrato sui primi quattro anni di pontificato di papa Bergoglio

Si terra domani sera alle 21.15 , giovedì 21 settembre negli spazi del Palazzo dei Priori di Monteccasiano, la presentazione del libro di Gian Franco Svidercoschi dal titolo: «Francesco l’Incendiario». Il Francesco del titolo è ovviamente papa Bergoglio, e l’incendio in questione richiama all’esortazione del fondatore dei gesuiti: «Andate, infiammate tutto».

Secondo l’autore del libro, infatti «Francesco ha fatto esattamente questo: ha infiammato il mondo. Ha infiammato gli animi, ha acceso passioni, ha suscitato affettività, simpatia, empatia. E, ritenendo urgente che la Chiesa e i cristiani tornassero al Vangelo, e che perciò il Vangelo dovesse essere liberato da quel sovraccarico secolare di ‘pesi’ che aveva finito per offuscarlo, per soffocarlo, Francesco ha dato alle fiamme l’ammasso enorme di loglio e di sterpaglia che impediva la semina e la crescita del buon grano: cioè, uscendo fuor di metafora, ha cominciato a destrutturare dalle fondamenta il vecchio sistema clericale. Con il risultato di provocare uno sconvolgimento tellurico, mettendo in crisi anche molti credenti, e infoltendo i gruppi degli oppositori».

Da vaticanista, Svidercoschi analizza questi quattro anni di pontificato di papa Francesco; «l’”effetto Francesco” – spiega – non ha perduto la sua capacità di attrazione, e tuttavia questo pontificato è anche “segno di contraddizione”, secondo il titolo della prima parte del libro». L’autore parla di «difficile normalità» e di solitudine del Papa, di una Curia «in confusione», ma anche di periferia che diventa centro, di “riscoperta” della misericordia e naturalmente di Giubileo, di portata rivoluzionaria della “Laudato si’”, di famiglia, di ritorno al Vangelo. In sintesi, di una “rivoluzione della speranza”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments