Porto Recanati: il 30 settembre va in scena l’Open Day dello sport

Il momento fondamentale dell'Open Day dello Sport è realizzato insieme ai Team Stammibene e Alza la testa non il gomito, unità di prevenzione del Dipartimento Dipendenze Patologiche dell'Asur Marche Area Vasta 3, con il format "La vita si suda"

Ci sarà anche il Team Stammibene all’Open Day dello Sport, evento organizzato dall’Amministrazione Comunale di Porto Recanati in collaborazione con le società e le associazioni sportive del territorio che andrà in scena sabato 30 settembre 2017 a partire dalle ore 17 presso l’ex Scuola “Diaz”. Grazie alle numerose associazioni presenti si potranno visionare e approcciare gli sport più disparati, da quelli tradizionali come il calcio, basket e pallavolo a quelli individuali come arti marziali, danza, ginnastica. Il momento fondamentale dell’Open Day dello Sport è realizzato insieme ai Team Stammibene e Alza la testa non il gomito, unità di prevenzione del Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’Asur Marche Area Vasta 3, con il format “La vita si suda”, un talk show che metterà in risalto i valori della pratica sportiva, in particolare impegno e sacrificio, che nello sport come nella quotidianità permettono di raggiungere importanti obiettivi, tenere lontane le dipendenze e percorsi distruttivi, superare le difficoltà.

In questo senso proporremo la testimonianza di mister Roberto Ceriscioli, Tecnico Allenatore di basket in carrozzina del “S.Stefano Sport” di Porto Potenza e Vice Allenatore della Nazionale Italiana, intervistato dal giornalista Nico Coppari. Alla discussione parteciperanno anche Paolo Nanni e Juri Muccichini del Team Stammibene, che pure animeranno un altro contenuto esclusivo del format “La vita si suda”: l’Open Day Quiz, che metterà in palio premi speciali per chi si mostrerà preparato riguardo personaggi e fatti dello sport, specie quelli che ispirano una riflessione critica.

La collaborazione che si apre con l’Open Day è solo la prima tappa di un percorso dedicato alla promozione del benessere che il Dipartimento Dipendenze Patologiche dell’ASUR Marche Area Vasta 3 intende svolgere con l’amministrazione e l’associazionismo di Porto Recanati, a partire dal lavoro avviato con l’ass. Emiliano Giorgetti, per arrivare a intraprendere un’azione condivisa, articolata e incisiva, che coinvolga nel corso dei mesi vari ambiti: dalle problematiche tradizionali e in continua evoluzione legate a alcol e droghe, a quelle emergenti inerenti gioco d’azzardo e era digitale.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments