Don Luciano Paolucci Bedini è il nuovo Vescovo di Gubbio

La nomina è stata resa nota a mezzogiorno. Il rettore del Pontificio seminario Marchigiano succederà a mons. Mario Ceccobelli

Oggi alle ore 12 nella sala dei Vescovi presso la curia vescovile di Gubbio, in contemporanea con la santa Sede e con Ancona, è stata annunciata la nomina di don Luciano Paolucci Bedini, attuale rettore del Pontificio seminario Marchigiano, a vescovo della diocesi di Gubbio, succedendo a mons. Mario Ceccobelli.

Qui le immagini dell’annuncio da parte del cardinal Menichelli presso la sede del Seminario ad Ancona.

In contemporanea anche a Gubbio è stata comunicata la nomina, annuncia che è stato possibile seguire in diretta streaming sul canale Youtube e sulla pagina Facebook “Diocesi di Gubbio”.

Rettore del Pontificio seminario Marchigiano dal 30 agosto 2010, Bedini è nato a Iesi (AN) il 30 agosto 1968. Dal 1989-1995 ha frequentato il Seminario e conseguito il bacellierato in Teologia presso il Pontifico Seminario Regionale “Pio XI” e l’Istituto Teologico Marchigiano – Fano e Ancona.

Il 30 settembre 1995 viene ordinato sacerdote da mons. Franco Festorazzi nella Cattedrale di San Ciriaco ad Ancona. Dal 1995 al 2004 è Viceparroco nella Comunità di San Paolo apostolo a Vallemiano – Ancona. Dal 1996-1999 Frequenta il Corso di Licenza in Teologia Pastorale con Specializzazione in Pastorale Giovanile e Catechetica presso l’Università Pontificia Salesiana di Roma. Il 22 giugno 1999 Consegue la Licenza in Teologia Pastorale con Specializzazione in Pastorale Giovanile e Catechetica presso l’Università Pontificia Salesiana di Roma discutendo la tesi «Gesù Cristo, il perfetto comunicatore. Criterio e modello di una rinnovata prassi comunicativa nell’educazione della fede».

È stato direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano e ha svolto anche il ruolo di direttore dell’Ufficio Catechistico Regionale. Insegnante di Catechetica, Pastorale Giovanile e Pastorale dell’Iniziazione Cristiana presso l’Istituto Superiore Marchigiano di Scienze Religiose “Redemptoris Mater” di Ancona.

Print Friendly, PDF & Email

Allegati

Comments

comments