Istituito l’Organismo per la composizione delle crisi (Occ)

Il progetto di costituzione dell’organismo è stato coordinato dalla Camera di commercio di Macerata, presso la quale è individuato il Referente, mentre presso ciascuna Camera di commercio aderente è istituita una Segreteria territoriale

Istituito l’Organismo per la composizione delle crisi (Occ) da sovraindebitamento e per la liquidazione del patrimonio delle Camere di commercio di Macerata, Ascoli e Fermo (iscritto al n. 131 del Registro degli organismi” tenuto dal Ministero della giustizia). Il progetto di costituzione dell’organismo è stato coordinato dalla Camera di commercio di Macerata, presso la quale è individuato il Referente, mentre presso ciascuna Camera di commercio aderente è istituita una Segreteria territoriale.

Il nuovo istituto, dedicato alle piccole imprese e ai cittadini in difficoltà debitoria, risulta di particolare interesse nel contesto economico attuale, nel quale si registrano sempre più frequenti situazioni di criticità nel far fronte ad obbligazioni assunte da parte di piccoli imprenditori, commercianti e consumatori per sovraindebitamento attivo, cioè conseguente ad un eccessivo ricorso al credito, o passivo, dovuto al venir meno dei redditi. La legge definisce il sovraindebitamento come «una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente».

L’organismo di composizione della crisi è un ente terzo, imparziale e indipendente (non eroga finanziamenti) al quale ciascun debitore, tra quelli legittimati, può rivolgersi al fine di far fronte all’esposizione debitoria con i propri creditori. L’Occ riceve le domande di avvio del procedimento e, valutato il rispetto dei presupposti normativi, nomina un professionista (“Gestore della crisi”) che, a seguito di esame della documentazione prodotta, assisterà il debitore nella ristrutturazione dei debiti e conseguente soddisfazione dei crediti. Il procedimento si potrà concludere con un accodo di composizione della crisi, un piano del consumatore o con la liquidazione del patrimonio del debitore. Il debitore può rivolgersi esclusivamente ad organismi aventi sede nel Circondario del Tribunale del luogo di residenza o sede del debitore stesso. Per ogni informazione i funzionari della Camera di commercio di Macerata sono a disposizione.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments