Al microfono don Franco Pranzetti, alla sua destra monsignor Luciano Paolucci Bedini – foto Anna Traczewska

di Maria Teresa Danieli
Domenica 1 ottobre, presso i locali della Chiesa della Santa Famiglia di Casette Verdini, si è svolto il primo incontro del nuovo anno pastorale che ha coinvolto i catechisti delle Unità pastorali 6/7/8. Obiettivi: la formazione per un servizio sempre più qualificato e favorire la reciproca conoscenza dei catechisti delle tre Unità Pastorali.

L’incontro è stato introdotto da monsignor Luciano Paolucci Bedini, finora rettore del Pontificio Seminario marchigiano di Ancona e fresco della nomina a nuovo vescovo di Gubbio, che ha ricordato a tutti la missionarietà che caratterizza l’azione catechistica, svolta non per interessi personali ma solo per impulso «del desiderio di donare agli altri quello che si è ricevuto, cioè l’amore di Dio».

Un momento della Messa – foto Anna Traczewska

Ci è chiesto di tornare ad annunciare il Vangelo in chiave missionaria, tenendo presente che tra i primi destinatari dell’annuncio non ci sono più i bambini, ma gli adulti e i giovani, nei confronti dei quali bisogna avere un atteggiamento di apertura e condivisione. Infatti, la grande fatica oggi è quella di evangelizzare bambini le cui famiglie non trasmettono più il messaggio cristiano, sempre più disorientate da una società che offre molteplici stimoli ma poche certezze.

Un altro momento della Messa – foto Anna Traczewska

Il neo vescovo ha concluso invitando tutti a maturare uno sguardo nuovo per la catechesi

dei bambini e dei ragazzi, che devono crescere accompagnati dagli adulti in un percorso religioso condiviso: «È necessario che gli adulti accompagnino i bambini all’interno della comunità cristiana con amore e verità».

Dopo l’incontro i catechisti hanno partecipato alla Messa, nel corso della quale sono stati battezzati tre bambini.

Un momento del pranzo – foto Anna Traczewska

A seguire il pranzo goduto in fraternità.

Nel pomeriggio sono stati organizzati gruppi di lavoro, nei quale catechisti hanno potuto confrontarsi e condividere esperienze, positive e negative, della propria attività all’interno delle parrocchie.

Un momento del pranzo – foto Anna Traczewska
Un momento del pranzo – foto Anna Traczewska
Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments