Scrive così la studentessa Giulia Scibè, della classe 5°G, che con Arianna Verdicchio della 5°F, hanno recentemente partecipato, per conto del nostro Liceo, ad un evento molto significativo a Siena, il WAYouth (http://www.wayouth.it/millennials-food-festival/).

«Siamo ragazze e ragazzi, da ogni angolo d’Italia. Come protagonisti di varie attività promosse dal MIUR negli ultimi anni, abbiamo sentito il bisogno di fondere le nostre
esperienze e trasformarle in un grande progetto di partecipazione. Raccontare il nostro percorso, trasmettere le nostre emozioni e diffondere la nostra energia con azioni concrete sono gli ingredienti del nostro impegno collettivo. Si è appena conclusa “la due giorni di Siena” che ha coinvolto ben 176 ragazzi provenienti da 15 regioni e 31 città diverse. I partecipanti, divisi in 16 team, sono stati impegnati in una maratona progettuale che ha visto come tematica principale il cibo. Tre sono state le sfide proposte in cui si sono cimentati i ragazzi, con l’aiuto dei mentors di Wayouth che li hanno supportati e guidati nella giusta direzione. Durante la cerimonia conclusiva i ragazzi hanno presentato i loro progetti alla Ministra Valeria Fedeli. Per saperne di più vai su http://www.wayouth.it/millennials-food-festival/. Vuoi essere il valore aggiunto del tuo paese, della tua comunità e far emergere le tue capacità? Non esitare, Wayouth ti sta aspettando!»

La prof. Margherita Apolloni è stata la referente del Liceo per questo progetto del MIUR.

«Un’esperienza cui siamo lieti di aver partecipato – commenta soddisfatta la dirigente Annamaria Marcantonelli – per poter offrire ai nostri studenti strumenti sempre più utili per mettere a frutto il loro interesse e le loro capacità nella vita del futuro, del loro futuro».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments