Tolentino punta sulla formazione per il distretto pellettiero

0
64

Dando il via al terzo modulo dell’Academy l’azienda tolentinate Tigamaro investe sulla strada della formazione per i giovani nel settore pellettiero. Infatti negli ultimi anni l’azienda tolentinate si è distinta per l’attenzione all’innovazione e alla valorizzazione del prodotto.

Ultimo esempio del cammino intrapreso dall’amministratore Luca Bortolami è il corso Fse per tecnico di piccola e media pelletteria presentato al teatro Politeama Piceno, di cui è sponsor della rassegna «Il jazz».

Il 3° modulo Tigamaro Academy, corso gratuito e ad occupazione garantita, finanziato dalla Regione Marche, consentirà al termine del corso l’assunzione di almeno 10 allievi per un minimo di 2 anni nelle aziende Tigamaro e Tlab. Presentando il corso Bortolami ha spiegato l’iniziativa:

«La formazione in azienda è la ricetta innovativa in cui Tigamaro crede per salvare il distretto pellettiero marchigiano: plasmare i “mastri artigiani” del futuro, ricreando così l’antico tessuto produttivo locale, competente e professionale, in un distretto in preda alla desertificazione.

Il 3° modulo Tigamaro Academy è un corso di “cultura del fare” in cui si è tutti coinvolti in un processo valoriale che porta alla realizzazione di pezzi unici, simbolo dell’eccellenza “Made in Italy”. Ad oggi, sono più di 20 i nuovi assunti, formati con i primi due moduli dell’Academy».

Scegliendo il Politeama Piceno, l’azienda tolentinate ha lanciato un ulteriore messaggio per la “ripartenza” di un territorio, distrutto dal terremoto: «La ricostruzione passa attraverso mille declinazioni, da quella sociale a quella finanziaria, culturale e imprenditoriale, generando contaminazioni positive e sinergie che rendono onore al Made in Italy». Per la realizzazione del progetto Tigamaro ha scelto di avvalersi della preziosa e determinate collaborazione di Bit Srl, ente accreditato per la formazione professionale nella Regione Marche.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments