Il Rinascimento di Sgarbi e Tremonti a Macerata

Sabato 4 novembre al Cinema Italia

Nel cuore delle Marche, alla ricerca dello “spiritus loci”, a partire da Leopardi: “Converrà riprendere il discorso sulle nazioni e sull’ Europa, sull’ egoismo spoglio di illusione che estingue le virtù, divide le nazioni per teste, fa dimenticare il bene comune. La patria moderna dev’ essere abbastanza grande, ma non tanto che la comunione d’ interessi non vi si possa trovare, come chi ci volesse dare per patria l’Europa. La propria nazione con i suoi confini segnati dalla natura, è la società che ci conviene. E conchiudo che senza amor nazionale non si dà virtù grande” (Zibaldone, 457, 458).

E’ in questa logica che tanto a fronte della crisi generale dell’Europa di Bruxelles (si veda, comunque inquietante, il caso della Catalogna), quanto a fronte della crisi degli Stati-nazione centralizzati e gerarchizzati, liberamente ne discuteranno Alberto Febbrajo e Geminello Alvi e poi Vittorio Sgarbi e Giulio Tremonti, sabato 4 novembre, dalle ore 11 alle 15, al Cinema Italia di Macerata. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments