Montecassiano. «Marche in atti»: vince la Compagnia Liolà di Cingoli

La premiazione si è svolta al cineteatro Ferri di Montecassiano. Riconoscimenti anche ad attori e registi

È la compagnia Liolà di Cingoli la vincitrice della seconda edizione del festival regionale “Marche in atti”, con lo spettacolo “Amori imperfetti”. A decretarlo è stata la giuria presieduta dal poeta e critico letterario Fabio Serpilli e composta dal giornalista Rai Vincenzo Varagona e dalla professoressa Raffaella Guidi. La compagnia di Cingoli si è aggiudicata l’ambito riconoscimento della manifestazione organizzata dalla Fita (Federazione Italiana Teatro Amatori) per il secondo anno a Montecassiano e rappresenterà le Marche al Gran premio nazionale Fita. Alla manifestazione nazionale, infatti, parteciperà una compagnia teatrale per ciascuna regione, l’anno scorso le Marche sono arrivate seconde con lo spettacolo “Oh mio dio” della Compagnia Claet di Ancona.

Al termine della serata, è stato nominato il vincitore della seconda edizione del concorso regionale. Sei erano le compagnie in gara (scelte tra le 32 partecipanti al concorso): “La torre che ride” di Potenza Picena con lo spettacolo “Devo dirti una cosa”, la compagnia “I dilettanti” di Rapagnano (Fermo) con “Filumena Marturano”, il “Teatro Accademia” di Pesaro con “Picnic al buio”, il “Teatro Tre e Teatro Drao” di Ancona con “Ferdinando”, il “Laboratorio Minimo teatro” con “La villeggiatura” e la “Compagnia Liolà” di Cingoli. A ricevere il riconoscimento per il migliore spettacolo è stato il regista della compagnia Liolà, Enrico Borsini.

Nel corso della serata sono stati consegnati anche altri riconoscimenti: il “Miglior allestimento scenico e costumi” alla compagnia La torre che ride; “Miglior attrice protagonista” a Paola Casoli del Teatro Tre e Teatro Drao; “Migliore attrice non protagonista” a Brunella Quieti del Teatro Accademia di Pesaro; “Miglior attore protagonista” ad Andrea Rossi de “I dilettanti” di Rapagnano;
“Miglior attore non protagonista” a Bruno Santochirico di “Teatro Tre e Teatro Drao”; “Miglior regia” a Mario Gricinella del Laboratorio minimo teatro.

Sul palco, accanto all’assessore alla Cultura, Cinzia Paolucci, alla presidente regionale Fita, Federica Bernardini e a Francesca Nardi di TuttaScena, è intervenuto il sindaco di Montecassiano, Leonardo Catena «Ospitare a Montecassiano il concorso Marche in atti ci fa estremamente piacere. Sul palcoscenico del Cine-Teatro Ferri si sono esibite per il secondo anno consecutivo le migliori compagnie della regione con un’eccellente qualità riconosciuta da una partecipazione di pubblico crescente ed entusiasta. È un premio anche per la nostra associazione TuttaScena che insieme ai più piccoli di TuttaScena Junior sta promuovendo con merito il teatro nel nostro territorio. Questo sodalizio mi auguro si consolidi e duri ancora per molti anni».

A fargli eco la presidente Bernardini «Come Fita siamo stati molto contenti dell’esito. Questi festival impiegano diverso tempo per crescere ma dall’anno scorso a quest’anno c’è stata una crescita importante di pubblico. Ci ha fatto molto piacere constatare che i lavori erano di grande rilievo. Ci siamo trovati benissimo a Montecassiano, se il sindaco è d’accordo nei prossimi anni continueremo in questo splendido borgo e ci auguriamo che il prossimo anno il festival cresca ancora di più».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments