Il sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, aveva ricevuto ufficialmente in comune il direttore generale del Cafè de Paris di Montecarlo Stefano Brancato. Al momento dell’incontro erano presenti anche l’assessore regionale alla Cultura e Turismo Moreno Pieroni e il Vicesindaco e Assessore al Turismo del Comune di Tolentino Silvia Luconi.

Il celebre e prestigioso Cafè de Paris, uno dei locali storici più frequentati del Principato di Monaco, grazie alla collaborazione attivata con Francesco Muscolini, Paola Cimarelli e Giannicola Muscolini di Punto Vacanze, ha promosso diverse iniziative volte alla promozione dei prodotti enogastronomici e artigianali delle Marche.

A seguito del sisma, il Direttore Brancato si è subito attivato per organizzare un evento di beneficenza che potesse sostenere un progetto di ricostruzione a Tolentino, visti anche i rapporti di amicizia in essere, da diversi anni, con il Sindaco Pezzanesi. Pertanto, congiuntamente con l’Ambasciata italiana e Punto Vacanze, oltre a promuovere il prossimo 23 novembre una conferenza su “Alimentazione e Salute” con l’Associazione “Un Punto Macrobiotico”, sempre a Montecarlo, ha organizzato un grande evento con una raccolta fondi, il cui ricavato è stato destinato alla Comunità tolentinate.

Infatti il celebre festival enogastronomico di prodotti di qualità, biologici, a impatto zero e rivolto a diffondere le “buone pratiche” di una sana alimentazione capace di garantire uno stile di vita salutare “La Route du Gout & Le Bio Chef” organizzato da Paolo Sari con l’Alto Patronato di SAS il Principe Alberto II di Monaco, ha visto come protagoniste anche le tipicità marchigiane, grazie allo Chef Enrico Recanati del Ristorante Andreina di Loreto. Inoltre il festival si distingue perché coinvolge grandi chef stellati e tanti giovani che sono chiamati a collaborare insieme per preparare i piatti che vengono serviti nel corso delle diverse degustazioni. Molto partecipata anche la cena “Chef Love the Planet”.

Nel corso delle tre giornate, un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’enogastronomia bio, vengono raccolti fondi destinati a sostenere progetti di solidarietà e rivolti a istituti scolastici. In considerazione del forte sisma che ha colpito il centro Italia, è stato deciso che i proventi dell’edizione 2017 fossero destinati all’istituto comprensivo “G. Lucatelli” di Tolentino per finanziare sia l’acquisto di ausili didattici che un progetto di educazione alimentare biologica per un rilancio dell’economia, del turismo, e di una ristorazione sana, dove gli alunni della Lucatelli saranno ambasciatori del domani per questo progetto di rilancio di queste importanti tematiche.

Alla manifestazione hanno preso parte anche il Sindaco Giuseppe Pezzanesi e la Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “G. Lucatelli” Mara Amico a cui è stato consegnato un assegno di 15 mila euro. Nel corso della serata di gala è intervenuto anche il Principe Alberto II di Monaco che si è intrattenuto a lungo con il Sindaco Pezzanesi. Nel corso del colloquio il primo cittadino tolentinate ha potuto illustrare la situazione attuale di Tolentino e del territorio colpito dal sisma dell’ottobre 2016 e inoltre ha anche presentato le peculiarità, la storia e le bellezze artistiche della Città.

Il Sindaco ha anche donato al Principe Alberto diverse pubblicazioni, tra cui la Guida all’Arte e la Storia di Tolentino. Pezzanesi ha ringraziato il Principe Alberto per l’attenzione dedicata alla Città di Tolentino e l’organizzatore del Festival Paolo Sari che ha promosso questa interessantissima iniziativa rivolta a diffondere i principi della sana alimentazione, anche grazie alla partecipazione di grandi chef stellati, francesi e italiani e organizzata in maniera eccellente, sotto tutti gli aspetti e che è condivisa da tutte le Istituzioni del Principato di Monaco tanto che anche il Principe Alberto ha partecipato all’evento a testimonianza di un progetto molto impegnativo rivolto alla riscoperta di cibi genuini e di qualità e del saper mangiare correttamente.

«A partire dallo stesso Principe Alberto – sottolinea il Sindaco – tutti ci hanno dimostrato una grande solidarietà e ci hanno assicurato il loro supporto alle nostre iniziative. Ci auguriamo di incontrare nuovamente SAS il Principe Alberto e magari di averlo ospite a Tolentino quando a primavera ci sarà la seconda fase del progetto che coinvolge tutti gli alunni della scuola Lucatelli. Un ringraziamento speciale va a Punto Vacanze e alla Famiglia Muscolini che stanno promuovendo tutte queste manifestazioni rivolte a valorizzare Tolentino e il suo territorio».

La prossima iniziativa che vede Tolentino protagonista a Montecarlo si terrà, come detto, il prossimo 23 novembre. Infatti l’Ambasciata Italiana di Montecarlo in collaborazione con Punto Vacanze e Un Punto Macrobiotico con il patrocinio della Regione Marche e del Comune di Tolentino promuovono, all’interno della “Seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”, un importante convegno intitolato “La Cucina Italiana, sana sostenibile e di qualità” dedicato ad approfondire tematiche dedicate alla cucina italiana e alle 5 diete MA-PI (Macrobiotica Pianesi) dal nome dell’ideatore di UPM Mario Pianesi. L’evento si terrà al “Salon Bellevue” del Cafè de Paris che sarà seguito il 26 novembre da un laboratorio di degustazione che racconterà i diversi territori italiani attraverso sei vini.

«L’obiettivo – come spiega l’Ambasciata Italiana a Montecarlo – è quello di promuovere, a livello internazionale, le tradizioni culinarie ed enogastronomiche quali segni distintivi dell’identità e della cultura italiana. Punto di riferimento, per le oltre 1000 attività previste, le sedi diplomatico-consolari».

«Percorreremo l’Italia attraverso alcune delle sue eccellenze – ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia Cristiano Gallo – faremo il punto sullo stato dell’arte della produzione vitivinicola nazionale, e come, nel corso degli ultimi anni, si sia registrato un sensibile aumento del livello qualitativo e delle esportazioni».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments