La mostra “San Nicola reMade”, allestita al secondo piano nobile della Villa del Piermarini di Monza, presenta le fotografie realizzate grazie al progetto artistico-documentario voluto dal mecenate e collezionista Alberto Marcelletti e patrocinato dal Comune di Tolentino e dalla Regione Marche anche con l’intento di favorire l’avvio dei restauri e la riapertura del complesso monumentale della Basilica di San Nicola di Tolentino, danneggiata dal sisma del 2016.

Alberto Marcelletti

Alla conferenza stampa e al vernissage della mostra hanno partecipato, oltre al curatore Denis Curti, Attilio Maria Navarra amministratore delegato di Villa Reale, Maurizio Galimberti e Alberto Marcelletti che ha sottolineato l’importanza della location della mostra che da avvio ad una serie di esposizioni di grande significato che arricchiscono il progetto e il lavoro artistico di Galimberti, una sorta di scrittore che usa la fotografia per rivelare emozioni vere.

Quattro anni di lavoro, 9mila istantanee polaroid, 15 giant polaroid 50×60, 80 opere di varie dimensioni per raccontare in un mosaico assolutamente unico, lo splendore artistico e i significati spirituali del Cappellone e della Basilica.

Il progetto “San Nicola reMade” ossia “Rifatto” è elaborato secondo la personalissima visione di Maurizio Galimberti che propone una nuova visione degli affreschi trecenteschi, in cui traspaiono, in ogni singolo scatto, bellezza, dettagli e colori, tanti tasselli che raccontano una storia utilizzando una chiave estetica fortemente emozionale. La mostra acquista una valenza ancora più importante grazie agli ambienti che la ospitano e che incastonano le fotografie di Galimberti in stanze sapientemente restaurate della imponente Villa Reale di Monza. All’interno del percorso espositivo una sala dove viene proiettato il docufilm con la regia di Luca Giustozzi che racconta l’evolversi del progetto e già trasmesso da Sky Arte.

La mostra è corredata da un pregiato libro di arte fotografica edito da Silvana Editoriale a cura di Federico Mininni. Infine Villa Reale propone un laboratorio didattico per scoprire la sinopia, tecnica fondamentale per la realizzazione di affreschi.

La mostra rimarrà aperta fino al prossimo 28 gennaio 2018.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments