I cacciatori e pescatori delle Marche, attraverso un fondo per aiutare le popolazioni terremotate e grazie alle rispettive associazioni e alla Regione hanno donato una Lim, lavagna interattiva multimediale, alla scuola di Pieve Torina. Il sindaco, Alessandro Gentilucci, nei giorni scorsi infatti si è recato in Regione, ad Ancona, dove ha ricevuto dall’assessore regionale alla caccia e pesca sportiva Moreno Pieroni, l’attestato della vicinanza delle associazioni venatorie e piscatorie regionali e di tutti i loro iscritti.

«E’ un messaggio di sensibilità e di vicinanza di un mondo sportivo che conosce bene e si sente molto vicino a quei territori – ha detto Pieroni – spesso criticato, ma che quando c’è da dare testimonianza concreta è sempre pronto e disponibile. Sono felice di festeggiare insieme a loro la realizzazione di una bella idea nata lo scorso anno e portata a compimento. Voglio lanciare una sfida per il prossimo anno, sicuro che verrà raccolta: uguagliare il gesto anche nel 2018 per pensare di essere utili con un nuovo progetto di solidarietà in favore delle popolazioni terremotate».

«Stiamo per inaugurare la nuova scuola – ha affermato il sindaco Gentilucci – la prima in muratura ricostruita nell’intero cratere sismico, grazie alla immensa solidarietà di privati cittadini e di imprenditori che hanno donato a Pieve Torina, uno dei centri più colpiti dal terremoto, la speranza concreta per il futuro e soprattutto un sogno che sta per diventare realtà. Tutti insieme possiamo fare tanto per i nostri ragazzi, questo ne è un altro esempio, un gesto significativo che si somma alla solidarietà di cui questo paese è capace».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments