I doni dei Re Magi e delle Befane che riempiono di gioia il cuore di grandi e bambini.Questa mattina a Piediripa, tante emozioni e partecipazione per l’appuntamento del 6 gennaio organizzato dalla Pro loco.
Prima la messa parrocchiale, nella Chiesa San Vincenzo Maria Strambi, poi l’atteso arrivo delle Befane, un connubio che unisce la tradizione sacra alla leggenda delle vecchiette con la scopa.
I Re Magi sono entrati in chiesa all’inizio della messa, celebrata dal parroco Don Franco Pranzetti, poi durante l’offertorio hanno portato all’altare oro, incenso e mirra, “guidati dalla stella sono giunti per adorarlo”, come ricordava oggi il Vangelo di Matteo.
A interpretare il canto finale “Tu scendi dalle stelle” la Banda di Petriolo diretta dal maestro Massimilaino Luciani.
Dalla chiesa la festa si è spostata sul Piazzale di fronte con una serie di sorprese: l’esibizione delle Majorettes di Petriolo insieme alla Banda, l’intonazione degli auguri al sindaco di Macerata Romano Carancini, che proprio oggi festeggia il suo compleanno.
E poi…i clacson e le scope che hanno attirato l’attenzione di tutti verso l’arrivo di quattro Befane a bordo di una Mercedes e di unaMG Cabriolet del 1936.
Con simpatia e allegria hanno consegnato calza e carbone al nuovo direttivo della Pro Loco:al neo presidente Romualdo Rapanelli, al Sindaco Carancini e anche al Parroco Don Franco. “Meritato, perché si può sempre fare meglio- ha detto il sindaco di Macerata- è uno stimolo per essere più bravi”.
Oltre 200 i pacchetti preparati per bambini da zero a dieci anni divisi per fasce di età e colori. A ciascun bambino le Befane hanno consegnato, nome per nome, doni e calze di buon augurio per un anno di gioia e serenità. Per la Pro Loco di Piediripa sarà un 2018 ricco di eventi dopo Befana e Pasquella, l’appuntamento è per l’11 febbraio con il carnevale maceratese.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments