Macerata. Il 12 gennaio torna la Notte nazionale del Liceo Classico

Appuntamento a scuola con eventi dalle 16 alle 24. Presentato anche il film del "Ballo di fine anno" del 2017

Il viaggio dell’eroe e quello senza ritorno, fino al regno dei morti. La terza edizione della “Notte nazionale del Liceo Classico” sfoglia e ripercorre, con la consueta attenzione, le pagine che hanno dato lustro a un tema «presente e nato dalla cultura classica». Lo riafferma, seguita con profitto dai suoi studenti e dal corpo docenti, la dirigente scolastica del Liceo Leopardi di Macerata, la professoressa Annamaria Marcantonelli, nel presentare gli eventi del 12 gennaio, evidenziando come l’obiettivo di «promuovere la cultura classica» sia fondamentale per «preparare in modo solido» e «offrire importanti strumenti» agli studenti che vorranno affrontare il “viaggio umano” dell’Università.

La “Notte nazionale del Liceo Classico”, in programma dalle ore 16 alle ore 24, aperta alle famiglie degli studenti e a tutta la cittadinanza, ha origine dalla rete dei Licei italiani. A Macerata saranno tre gli appuntamenti proposti con repliche nel corso della serata. Si inizierà alle ore 16.30 con la conferenza della professoressa Patrizia Zega “Niente  è più possibile ormai”, all’interno della Biblioteca dell’Istituto recentemente rinnovata, ovvero una riflessione sul viaggio senza ritorno della “Medea” di Pier Paolo Pasolini. A seguire, alle ore 17.30 (in replica alle ore 21), presso l’Aula Confucio, nella performance finale del laboratorio teatrale condotto dal regista e attore Francesco Facciolli, gli studenti della classe VD affronteranno “Il viaggio di Nessuno”. Infine, alle ore 19 (replica alle ore 22), sempre in Aula Confucio, si potrà assistere alle letture degli alunni sul “Viaggio nel Regno dei Morti”, accompagnati da Sauro Savelli.

La dirigente scolastica Annamaria Marcantonelli

Nel corso della presentazione è stato anche proiettata un’anteprima del film “Ballo di fine anno”, realizzato durante la prima edizione del 2017 nella cornice di Villa Lauri, a Pollenza. L’evento, che ha raccolto il consenso e l’ampia partecipazione degli studenti “debuttanti” (neo maggiorenni) e delle famiglie, molto probabilmente, sarà riproposto il prossimo 9 giugno. Non è mancato, vista la collaborazione dimostrata lo scorso anno, il ringraziamento della dirigente Marcantonelli all’Istituto Varnelli di Cingoli, occupatosi del catering dell’evento, e al maestro Danilo Tarquini.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments