Gioco d’azzardo patologico, due incontri del Moica a Recanati con gli studenti Iti Mattei

Incontro informativo con gli studenti dell’Istituto E. Mattei di Recanati venerdì 12 e 26 gennaio ore 10.00 per presentare il progetto del MOICA “L’azzardo non è un gioco” e “Messa in sicurezza del patrimonio e del lavoro”. Due incontri con gli studenti della II^F e della III^G dell’Istituto Mattei come azione di prevenzione e conoscenza del fenomeno del gioco d’azzardo. I ragazzi saranno sollecitati e stimolati sul grave problema della dipendenza da gioco e a conoscere le risorse utili per non trasformare in dipendenza il gioco, perché l’azzardo non è mai un gioco. Una dipendenza che si sta diffondendo sempre più diventando un dramma personale, familiare e sociale.

Il MOICA, Movimento Italiano Casalinghe, ha saputo cogliere la gravità del problema e ha attivato un numero verde 800.60.85 dedicato a tutti coloro che desiderano, nella massima discrezione, ricevere informazioni relative al trattamento delle problematiche sulla dipendenza da gioco. Personale qualificato risponde  con lo scopo di aiutare chiunque ne abbia bisogno in maniera assolutamente riservata.

Il percorso negli Istituti ha il Patrocinio della Commissione Pari Opportunità Regione Marche. Nel corso dei due incontri in programma Recanati: Elisa Cingolani Presidente Mo.I.Ca Marche e Vice presidente Mo.I.Ca Nazionale presenterà il progetto insieme ad altri esperti. L’avvocato Eleonora Tizzi parlerà di “Messa in sicurezza del patrimonio: consulenza legale del gioco d’azzardo- Aspetti giuridici e normativi”, Tiziana Frenquelli – docente C.P.I.A. tratterà “L’importanza e conoscenza del fenomeno ai fini della prevenzione” e la Psicologa-psicoterapeuta Elena Mazzoni affronterà “Il profilo psicologico del gioco d’azzardo tra caratteristiche e sintomi – Il ruolo degli insegnanti nella prevenzione del fenomeno”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments