Papa Bergoglio domenica scorsa nella giornata dedicata ai migranti ha tracciato la differenza tra immigrazione e invasione. Certo si muove dall’esigenza di non chiudere le porte ai drammi dei rifugiati. C’è pero’ un dopo, in cui l’integrazione è passaggio decisivo e condizione essenziale. Per Francesco, va preservata assolutamente l’identità dei Paesi ospitanti. Dice Bergoglio: «Per i nuovi arrivati, accogliere, conoscere e riconoscere significa conoscere e rispettare le leggi, la cultura e le tradizioni dei Paesi in cui sono accolti».

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments