Carta famiglia 2018: pubblicato il decreto attuativo sulla Gazzetta Ufficiale

Le domande di richiesta della card per le famiglie numerose dovranno essere presentate direttamente presso il Comune di residenza e potranno accedervi sia le famiglie italiane che straniere, con almeno tre figli minorenni a carico

Il 9 gennaio 2018 è stato pubblicato, finalmente, nella Gazzetta Ufficiale, il decreto attuativo del bonus per le famiglie numerose con tre figli minorenni, relativo alla Carta famiglia 2018, introdotta dalla Legge di Stabilità 2016, nella quale era indicato che il decreto attuativo necessario per poter dare il via alla fase di presentazione delle domande presso i Comuni e alla stipula delle convenzioni con gli esercenti, sarebbe dovuto esser pubblicato entro il mese di aprile 2016. Siamo a gennaio 2018 e dopo un’attesa che, per molti, ha fatto dimenticare cos’è la Carta famiglia, arriva finalmente il decreto del Ministero del Lavoro. Al suo interno sono contenute tutte le istruzioni, requisiti e regole per presentare domanda nel 2018. Questo bonus per le famiglie numerose, non è da confondere con le altre agevolazioni attualmente in vigore come bonus bebè o bonus mamme.

La Carta famiglia, infatti, non consisterà in un assegno economico ma in una card che consentirà di accedere a sconti, bonus e agevolazioni per determinate spese, elencate nello stesso decreto. Le domande di richiesta della card per le famiglie numerose dovranno essere presentate direttamente presso il Comune di residenza e potranno accedervi sia le famiglie italiane che straniere, con almeno tre figli minorenni a carico. La Carta famiglia è un’agevolazione introdotta per sostenere le spese delle famiglie numerose con almeno tre figli a carico e con reddito basso: essa prevede che i negozi e le strutture che aderiranno alle agevolazioni e applicheranno sconti sulle spese previste dal bonus famiglia 2018, potranno esibire due tipologie di bollini associati al logo della Carta nei quali saranno esposte le diciture di “Amico della Famiglia” o “Sostenitore della Famiglia”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments