Massimo Gramellini: gioventù ignorata nel lavoro e nella vita

Nella sua rubrica quotidiana sul Corriere della Sera racconta della dottoressa Elisiana Lovero, specializzanda di trentatré anni

Massimo Gramellini nella sua rubrica quotidiana sul Corriere della Sera titola “Gioventù ignorata”. Racconta della dottoressa Elisiana Lovero, specializzanda di trentatré anni. In quella sala operatoria di Bari pare che nessuno le dia retta. A cominciare dai chirurghi, che rallentati, persino infastiditi dalle sue osservazioni. La allontanano come un’intrusa, senza scender dal pero delle loro certezze. La paziente muore. E adesso ci si chiede: perché non hanno creduto alla dottoressa, l’unica ad avere capito come stavano le cose? Perché era donna? Spera di no. Dunque perché era giovane e non ancora “di ruolo”?

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments