San Severino. L’incontro con Nicole Orlando del 2 Febbraio commuove gli studenti

Il sindaco Piermattei: «Un esempio da seguire»

Un mazzo di fiori, una pergamena che riprende un’opera di Lorenzo d’Alessandro e una pubblicazione di Giammario Borri che racconta di come si possa dare supporto a chi ha vissuto il dramma del terremoto, sono stati gli omaggi istituzionali che il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha consegnato personalmente alla campionessa paralimpica Nicole Orlando ospite dell’associazione Help S.O.S. Salute e Famiglia, la onlus presieduta da Cristina Marcucci che ha promosso, con il patrocinio del Comune, una serie di incontri nelle scuole e con la comunità settempedana.

Due le iniziative accolte al teatro Italia il 2 Febbraio, con la partecipazione degli studenti degli istituti superiori settempedani, e a Villa Berta dove una cene di beneficenza è stata una bella occasione anche per presentare il libro di Nicole e Alessia Cruciani: “Vietato dire che non ce la faccio”. Una frase, quest’ultima, che l’autrice si è sentita di rivolgere alle tantissime persone che l’hanno seguita e ascoltata nei suoi interventi che si sono conclusi con lunghissimi applausi e tanta commozione.

Entrata nella storia dello sport per la sua forza di carattere e per il suo saper affrontare nel giusto modo le sfide della vita, Nicole ai Mondiali del Sud Africa di atletica leggera ha ottenuto quattro medaglie d’oro e una d’argento, mostrando di avere la stoffa della fuoriclasse nei 100 metri, nel triathlon, nel salto in lungo e nella staffetta 4 per 100, dove è riuscita a fissare un nuovo record. Tutte le sue vittorie, come i suoi momenti di incontro, sono state dedicate alla nonna, una figura importante che porta sempre nel suo cuore. La Orlando è stata anche finalista di “Ballando con le Stelle”.

“Nicole è un vero esempio per tutti – ha sottolineato il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, che riprendendo le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha anche aggiunto – E’ una persona positiva e una figura emblematica della nostra Italia”. Il sindaco ha anche ringraziato gli organizzatori della serata conviviale e degli incontri con le scuole e si è complimentata per l’ottima riuscita delle iniziative cui ha preso parte insieme ad altri rappresentanti dell’Amministrazione comunale.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments