Macerata. Prossimo Consiglio: c’è anche la «mozione di censura dell’operato del Sindaco»

L'Assise comunale torna a riunirsi il 22 e 23 febbraio: tra le interrogazioni anche quella dell'opposizione, primo firmatario Andrea Marchiori, sui chiarimenti in merito alla partecipazione al progetto Sprar di Innocent Oseghale. Il Consiglio sarà trasmesso in diretta da EmmeTv sul Canale 89

Torna a riunirsi il Consiglio comunale di Macerata. L’Assise cittadina è convocata presso la Sala consiliare della Provincia di Macerata giovedì 22 e venerdì 23 febbraio a partire dalle 16.30. Molti i punti in oggetto, tra i quali si segnalano, tra i temi il problema amianto in via Brigata, la situazione dell’ordine pubblico in viale Carradori, il gioco d’azzardo, il controllo del vicinato e i progetti Sprar. In particolare, alcuni consiglieri di minoranza, primo firmatario Andrea Marchiori, chiedono chiarimenti all’Amministrazione comunale sulla partecipazione allo Sprar di Innocent Oseghale, accusato di vilipendio e occultamento del cadavere della giovane 18enne romana Pamela Mastropietro (discussione il 22 febbraio).

Al punto 14 del Consiglio comunale è stata inserita anche la mozione presentata ieri, venerdì 9 febbraio, dai consiglieri di opposizione, primo firmatario Riccardo Sacchi, che vuole “censurato” l’operato del sindaco di Macerata Romano Carancini, a seguito di quanto accaduto nei giorni scorsi a Macerata: dalla morte di Pamela alla sparatoria che ha visto l’arresto del 28enne maceratese Luca Traini e il ferimento di 6 persone extracomunitarie. Il testo della mozione – si legge – “impegna l’Amministrazione comunale a fornire tutti i dati informativi utili a ricostruire esattamente e puntualmente la situazione dei soggetti extracomunitari presenti in città, dei finanziamenti corrisposti alla associazioni che se ne occupano e del loro utilizzo, a rivedere radicalmente le politiche di accoglienza e di integrazione sin qui adottate, a formalizzare una netta posizione contraria riguardo ai nuovi arriva di circa 900 migranti in provincia, di cui circa 400 solo a Macerata”.

Il Consiglio comunale sarà come sempre trasmesso in diretta dalle 16.30 da EmmeTv sul Canale 89.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments