Campionati italiani assoluti Indoor: Brandi e Vandi protagonisti

Bronzo per il marciatore con 20’28”50 e record marchigiano per la quattrocentista con 54"24 seconda miglior prestazione italiana junior di sempre

Ancona16/17/18 Febbraio 2018, Campionati Italiani Assoluti indoor di Atletica ,Nella foto: Campionati Italiani Assoluti indoor di Atletica - foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Campionati Italiani Assoluti Indoor di atletica, medaglia di bronzo prestigiose per l’Avis Macerata nella 5 chilometri di marcia, con Giacomo Brandi e quinto posto assoluto per Elisabetta Vandi nei 400m con uno straordinario 54”24, che rappresenta la seconda prestazione italiana junior di tutti tempi, ad un decimo dal record italiano di Ilaria Verderio, 54”14.
Un tempo batte che il record marchigiano assoluto che apparteneva ad un’altra avisina Daniela Reina che nel 2004, a Genova, si era espressa in 54”50.

Il forte marciatore dell’AVIS Macerata ha trovato avversari di gran nome e con importantissime esperienze internazionali come Francesco Fortunato delle FF.GG., già convocato per i Campionati del Mondo a Taicang (Cina), che ha vinto la gara, e Leonardo Dei Tos dell’Athletic Club 96 Alperia (BZ), azzurro con 5 presenze nella nazionale assoluta.
Il terzo posto del bravo Giacomo, atleta proveniente dalla Sport Atletica Fermo e allenato a Senigallia da Carlo Mattioli, con il tempo ottenuto di 20’28”50, lascia ben sperare in vista dei Campionati Italiani di marcia su strada, in programma a Roma 3 e 4 marzo, nella difficile prova della 20 km.

Ad Ancona Elisabetta Vandi ha esordito nella prima delle quattro batterie dei 400 dei Campionati Italiani assoluti, di questo fine settimana, carica della recente convocazione in squadra per nazionale junior che gareggerà in Francia fra 15 giorni, e si è superata.
Non ancora diciottenne, con un accredito di 54”98, record regionale di categoria stabilito a fine gennaio, e con la maglia tricolore del fresco titolo Italiano junior, non ha avuto timori reverenziali nei confronti delle titolate concorrenti Ayomide Folorunso e Marta Milani ai blocchi di partenza nelle corsie esterne.
In finale, con un ottimo 54”36, ha agguantato un magnifico quinto posto che vale oro, superando la titolata Marta Milani dell’Esercito. Vista la sua giovane età, il risultato la dice lunga sulle sue prospettive future.

Nei 3000 nona Ilaria Sabbatini in 10’06”30 e a chiudere si è ben difesa la staffetta
4 x200 orfana di Mattia Rossi e composta, nell’occasione, con Lorenzo Angelini, Andrea Corradini, Dennis Marinelli e Jacopo Palmieri che ha concluso la prova in 1’31”69.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments