Cingoli. I Vigili del Fuoco hanno disinnescato un ordigno esplosivo

La rimozione è avvenuta presso la cava ex Sielpa, denominata Rio Laque

Sotto il coordinamento della Prefettura di Macerata, personale e mezzi del Comando dei Vigili del Fuoco di Macerata sono intervenuti oggi, lunedì 19 gennaio, alle ore 8.50, nel Comune di Cingoli, presso la cava ex Sielpa, denominata Rio Laque, per il supporto tecnico alle operazioni di bonifica di un ordigno esplosivo, a presunto caricamento chimico, da parte degli Artificieri dell’Esercito del Reggimento Genio Ferrovieri di Castel maggiore (Bologna), in collaborazione con gli specialisti del Centro Tecnico Logistico Interforze di Civitavecchia (Roma). A distanza di sicurezza veniva stabilito il Posto di Comando Avanzato dei Vigili del Fuoco, per il coordinamento delle operazioni tecniche. Sono intervenuti sette automezzi e dodici unità dei Vigili del Fuoco di Macerata.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments