Macerata. Appassionata: dal 21 febbraio concerti gratuiti nei centri colpiti dal sisma

L'evento è realizzato in coproduzione con l'Associazione Arena Sferisterio e sostenuta dall'accordo fra MiBACT e Regione Marche. L'iniziativa è coordinata dal Consorzio Marche Spettacolo

Nella foto Lorenzo Felicioni, pianista che si esibisce mercoledì 21 febbraio a Camerino

L’associazione musicale Appassionata lancia quattro concerti e due produzioni che rientrano nel progetto “Marche inVita. Lo spettacolo dal vivo per la rinascita dal sisma”. Realizzata in coproduzione con l’Associazione Arena Sferisterio e sostenuta dall’accordo fra MiBACT e Regione Marche, l’iniziativa è coordinata dal Consorzio Marche Spettacolo.

Dopo “Musica per le città ferite”, con cui l’anno scorso Appassionata ha portato concerti di musica classica nei centri colpiti dai sismi del 2016, nei prossimi due mesi saranno offerti al pubblico sei spettacoli con ingresso gratuito: si comincia da Camerino mercoledì prossimo (21 febbraio), quindi Loro Piceno (10 marzo), San Ginesio (11 marzo), Gualdo (17 marzo), Sarnano (24 marzo) e Corridonia (8 aprile). Ciascuno degli eventi è patrocinato dal Comune che lo ospita.

L’iniziativa segue un duplice percorso. Uno è incentrato sulle Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven, con l’obiettivo di valorizzare giovani interpreti che si stanno formando nelle Marche portandoli ad esibirsi in alcuni dei luoghi feriti dal terremoto ma che hanno ripreso la strada del rilancio e sono esempi di forza di volontà. L’altro è orientato a produzioni: una del tutto inedita sulla figura di Bob Dylan dal titolo “Anche il fantasma non era una persona soltanto”, l’altra sulla figura di Italo Calvino, “Invisible Cities”.

Si inizia mercoledì 21 febbraio a Camerino, uno dei luoghi simbolo dei sismi: appuntamento alle 11 al polo scolastico provinciale con Elena Baldoni che esegue la Sonata per pianoforte n.23 in fa minore, op.57 “Appassionata”, e Lorenzo Felicioni che interpreta la Sonata n.27 in mi minore, op.90. L’Ostello comunale di San Ginesio accoglierà la seconda data del progetto, domenica 11 marzo alle ore 17, quando si esibiranno Caterina Dionisi nella Sonata n.13 in mi bemolle maggiore, op.27 n.1 e Massimo Natali nella Sonata n.30 in mi maggiore, op.109.

A Gualdo l’appuntamento è per sabato 17 marzo alle 21, nella tensostruttura allestita proprio all’indomani del terremoto, con Saverio Beccacece e Melissa Galosi: Beccacece suona la Sonata n.13 in mi bemolle maggiore, op.27 n.1, Galosi la Sonata n.31 in la bemolle maggiore, op.110. La serie di concerti si chiude a Corridonia, nel Centro Aggregazione Giovanile, domenica 8 aprile alle 17 si esibiscono al pianoforte Stefano Chiurchiù nella Sonata n.1 in fa minore, op.2 n.1, Riccardo Maria Ricci nella Sonata n.8 in do minore, op.13 “Patetica” e Laura Sarchiè nella Sonata n.17 in re minore, op.31 n.2 “La Tempesta”.

Le due produzioni, invece, vanno in scena sabato 10 e sabato 24 marzo. Primo incontro alle ore 21 al Teatro comunale di Loro Piceno con una prima assoluta: “Anche il fantasma non era una persona soltanto”, dialogo in forma teatrale su Robert Zimmerman. Bob Dylan: l’uomo, le canzoni, la vita”, con Clara Galante e Luca Damiani, su testi di Luca Damiani, da una idea di Andrea Trettaccone.

Sabato 24 marzo alle ore 21 al Cineteatro di Sarnano va in scena lo spettacolo dal titolo “Invisible cities”, musica visionaria ispirata alle Città invisibili di Italo Calvino. Protagonista è EME-Eloisa Manera Ensemble composto da Eloisa Manera (composizione, violino, voce), Gianluca Barbaro (flauti dolci, ewi), Piero Bittolo Bon (sax alto, baritono, clarinetto), Andrea Baronchelli (trombone), Pasquale Mirra (vibrafono), Danilo Gallo (basso, contrabbasso), Ferdinando Faraò (batteria), Roberto Zanisi (string guitars, cumbus, bouzouki, steel pan, doumbek, gunja cajon, cifteli, bowglamà).

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito. Per informazioni www.appassionataonline.it.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments