Area Vasta 3. Punto Nascita di Macerata: ampliata l’offerta assistenziale

Le pazienti infatti avranno accesso, mediante il sistema sanitario, alla prima visita in gravidanza, in occasione della quale verrà valutata la presenza di eventuali fattori di rischio e indicato il percorso per la gravidanza

Alessandro Maccioni

Prosegue il miglioramento dell’offerta sanitaria per le mamme che afferiscono al Punto Nascita di Macerata. L’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Macerata diretta dal dr. Mauro Pelagalli, in ottemperanza alla Determina del Direttore Generale Asur n.226/2017, ha recentemente ampliato e completato l’offerta assistenziale a favore delle future mamme.

Le pazienti infatti avranno accesso, mediante il sistema sanitario, alla prima visita in gravidanza, in occasione della quale verrà valutata la presenza di eventuali fattori di rischio e indicato il percorso per la gravidanza: a basso rischio (assistenza ostetrica in collaborazione con medico specialista), a rischio intermedio (assistenza da parte di medico specialista), ad alto rischio (assistenza da parte di equipe medica Servizio Patologia Ostetrica e Gravidanza a rischio). La presa in carico prevede poi il continuo follow up durante la gestazione e fino al parto. Il tutto applicando l’esenzione dal ticket come previsto dalla vigente normativa.

Questo ulteriore percorso pone il Punto Nascita di Macerata all’avanguardia dell’assistenza medica e ostetrica, offrendo un percorso assistenziale completo in funzione della classe di rischio (visite, esami diagnostici, ecografie, consulenze, etc.).

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments