La poesia dell’anima: Workshop con Davide Rondoni

Sabato 10 e domenica 11 marzo prossimi, a Tolentino (Mc), il poeta Davide Rondoni incontrerà in un serrato confronto di lavoro ed approfondimento scrittori/lettori o semplicemente curiosi di poesia, nel workshop che ha preso a tema “la poesia dell’anima”. Un tema che non vuole certamente indicare e privilegiare contenuti, quanto la radice stessa della comunicazione poetica dell’essere umano.

L’anima, che potremmo chiamare anche cuore, è il luogo in cui sono impresse le domande profonde di ogni uomo; è il luogo in cui si cerca il paragone tra di esse e ciò che ci accade; è il luogo della verifica di una corrispondenza tra il desiderio e le risposte che incontriamo o che ci vengono proposte. Tutti lo sentiamo, ma spesso ci accorgiamo che il poeta ce lo racconta come noi non saremmo capaci, e ce lo rende più chiaro.

Il workshop proposto non vuole essere uno svolgimento scolastico o tecnico sul come si fa a scrivere o leggere poesia, quanto un percorso insieme su “di cosa si tratta”. Aperto quindi a tutti.

Da questa consapevolezza, derivata da una ormai lunga conoscenza e frequentazione con Rondoni (curatore della raccolta “Poesie” di Colsalvatico nel centenario della sua nascita, direttore di vari seminari di scrittura creativa promossi negli anni scorsi a Tolentino, autore di “Vorticosa, dipinta”, poema poetico sul ciclo di affreschi di scuola giottesca del Cappellone di S. Nicola, partecipe di vari incontri con studenti e docenti) il Circolo Culturale “Tullio Colsalvatico” è partito nel voler organizzare questo weekend sulla poesia.

In questo percorso, riservato a chi si iscrive, si inserisce come parte integrante (anche se aperta a tutto il pubblico) lo spettacolo “Anima”, che la curatrice Giulia Merelli presenta in questo modo:

«Io credo che importante per un artista, per ogni essere umano, sia recuperare l’anima, non abbandonarla ai meccanismi del consumo, alla tiepida tristezza dell’abitudine, ma risvegliarla come si risveglia un bambino al mattino fra un canto e la luce del sole, aprendolo al giorno, alla speranza che tutto sia per un disegno di Qualcuno che ci ama. Che l’arte sia fatta per cercare la Bellezza, per essere felici qui su questa terra, ora, qui, e non da un’altra parte, ma qui, adesso, nel punto in cui siamo, che non sia negazione ma potenziamento della bellezza stessa della vita. Un’arte che sveli la vita».

L’iniziativa si realizza con la collaborazione e il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Tolentino e della Biblioteca Filelfica.

Per informazioni e iscrizioni:

Sito Web Pagina Facebook Mail Whatsapp: 3290833095

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments