Cinque anni oggi del pontificato di papa Francesco. Fin dalla prima sera il suo incontro con la gremita piazza San Pietro fu sorprendente nei gesti e nel linguaggio. Cinque anni di Chiesa in uscita a 360 gradi e di spinta alle riforme per una autentica vita di fede, prima ancora che per cambiare le strutture esterne.

Il cardinale Gualtiero Bassetti qualche tempo fa ha usato un immagine che, nella sua apparente semplicità, fornisce invece un’indicazione fondamentale: «Un Papa con il Vangelo in mano». Aiuta, infatti, a riandare proprio a una pagina evangelica tra le più note, quella dei discepoli di Emmaus, nella quale è possibile leggere in filigrana un’impressionante similitudine con gli elementi fondamentali di questi cinque anni. C’è innanzitutto la scenario di fondo. Una strada che conduce dal centro – Gerusalemme – verso un villaggio di periferia, Emmaus. È esattamente la stessa direzione che papa Francesco ha voluto imprimere al suo pontificato. Non solo Chiesa in uscita, ma Chiesa in cammino verso le tante Lampedusa, Lesbo, Tirana, Bangui della storia.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments