Sisma, psiche e filosofia della vita quotidiana: tornano i dialoghi filosofici di Agorà e Wega-Filofest

Quest’anno sarà dedicato al sisma il progetto promosso dall’Associazione Agorà e da Wega-Filofest di dialoghi filosofici con docenti dell’ Università di Macerata, in questa fase storica di grave crisi sociale, anche per le ferite del sisma devastante del 2016. Tema di questo anno: sisma, psiche e filosofia della vita quotidiana. Ricostruire persone e comunità oltre le case, coordinatore del progetto è il Prof. Silvio Minetti.
L’Esperienza coinvolge anche studenti di Corridonia e di Camerino per affrontare l’incertezza e lo smarrimento e per alimentare spirito critico e speranza nei luoghi della vita quotidiana. Momenti importanti di filosofia di strada sono previsti all’Abbadia di Fiastra e nella piazza di Camerino, con la partecipazione della presidente della Fondazione Rosaria Del Balzo Ruiti, del Vescovo Nazzareno Marconi, dei filosofi, Carla Canullo, Sergio Labate e Fabiola Falappa  e dei rappresentanti di altre religioni, dello psichiatra Angelo Meloni  e di cittadini di passaggio.

Si parte con il primo incontro sabato 17 marzo, ore 11,15  presso l’Istituto superiore Ipsia di Corridonia con un dialogo tra la filosofa Carla Canullo di  Unimc e   gli studenti e docenti su: L’altro che io sono: la scuola  ferita dal sisma come laboratorio di coabitazione tra generazioni e identità.

Print Friendly, PDF & Email

Allegati

Comments

comments