Nel prossimo mese di ottobre si svolgerà a Roma il Sinodo mondiale dei giovani. È stato promosso un esperimento sul Web con quindicimila protagonisti, tra i 16 e i 29 anni, che hanno usato il social per partecipare da casa alla riunione pre-Sinodale.

L’esperienza ha funzionato segnando di fatto uno spartiacque nei rapporti tra giovani e Chiesa. In 15mila, 1200 dei quali italiani, hanno espresso il proprio parere a partire da 15 domande contrassegnate da altrettanti hashtag. Ce ne parla La giornalista Stefania Careddu del quotidiano Avvenire.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments