Si continua a scavare accanto all’Hotel House di Porto Recanati alla ricerca di altre ossa umane. Mezzi e uomini lavorano incessantemente nell’area attorno ad un casolare abbandonato e un pozzo, dove finora sono stati ritrovati un’ottantina tra ossa e frammenti. Nell’ultime ore è stato rinvenuto anche un altro femore appartenente, molto probabilmente ad un ulteriore individuo. Finora si ipotizza il ritrovamento di due cadaveri.

La polizia scientifica dovrà cercare di identificare i resti in base al Dna. Tra le prime ipotesi si pensa al ritrovamento del corpo della 15enne bengalese Cameyi Mossamet scomparsa ad Ancona nel 2010, le cui tracce si erano perse proprio nella zona dell’Hotel House.

Al caso di Porto Recanati stanno lavorando specialisti della Scientifica coinvolti in casi particolarmente complessi come il ritrovamento dei dispersi della nave Costa Concordia.
Sul rinvenimento delle ossa indaga la Squadra Mobile coordinata dal pm di Macerata Rosanna Buccini che ha aperto un fascicolo per omicidio e occultamento di cadavere.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments