Sabato 7 aprile: tutto pronto per la IV edizione della CicloColli Storica

Un viaggio in sella a bici d’epoca attraverso il territorio dell’alto maceratese, per rivivere l’emozione di un ciclismo d’altri tempi su strade poco trafficate e con alcuni tratti imbrecciati, alla scoperta degli angoli meno noti del nostro territorio, antichi borghi ed eccellenze gastronomiche. Questa è la CicloColli Storica, una pedalata non competitiva a cui è obbligatorio partecipare con bici d’epoca costruite prima del 1987

La CicloColli Storica, organizzata dall’omonima associazione tolentinate, prevede due percorsi, lunghi rispettivamente 50 e 85 km, che si snodano nei territori di Belforte del Chienti e Camporotondo di Fiastrone, salgono per colle Garufo con la sua vista mozzafiato sui Monti Sibillini e proseguono sulla suggestiva strada dei castelli di Caldarola. Si sale poi per San Ginesio, uno dei Borghi Più Belli d’Italia, dove sarà allestito un ricco ristoro. Dopo la sosta, l’itinerario prosegue lungo i suggestivi crinali affacciati sul paesaggio collinare marchigiano. All’altezza dell’incrocio del Termenaccio i percorsi si dividono: l’itinerario breve scende a Tolentino, mentre quello lungo prosegue verso la zona archeologica di Urbs Salvia e l’Abbadia di Fiastra per fare infine ritorno a Tolentino entro le 13.30. Giunta ormai alla sua quarta edizione, quest’anno il programma della Ciclocolli si arricchisce di nuovi appuntamenti.

La manifestazione si aprirà sabato 7 aprile alle ore 15.00, con una passeggiata in bici che parte da Tolentino in Piazza della Libertà e arriva al Castello della Rancia, dove è prevista una breve sosta con visita della struttura, per poi rientrare in città attraversando i vigneti della zona. Per i partecipanti e gli accompagnatori sono previste visite guidate e ingresso gratuito al Castello della Rancia e al Museo dell’Umorismo.

Alle ore 20.00, nel cortile della Biblioteca Filelfica in via Fidi n. 11, sarà possibile visitare l’esposizione di bici d’epoca allestita per l’occasione, mentre alle 21.30, presso l’Auditorium adiacente, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Quando l’ultimo vinceva”, incentrato sulla curiosa storia del ciclista Luigi Malabrocca, maglia nera al Giro d’Italia nel 1946 e nel 1947. Serena Malabrocca è la nipote di Luigi che racconta la storia del vecchio Luisìn, il Cinese come lo chiamavano per i suoi occhi a mandorla, che continua a vivere nelle gesta di tutte le maglie nere. Fu il primo a essere l’ultimo. Lui che capovolse l’ordine di arrivo, ribaltò la classifica, rivoluzionò il ciclismo. Lui che sublimò la lentezza, esaltò il ritardo, celebrò il distacco. Lui insuperabile quando andava in fuga da dietro, dal fondo, dalle retrovie, la parte sbagliata secondo la concezione comune, la parte giusta secondo la sua visione. Perché Luigi Malabrocca era un visionario: la sua maglia nera gli sembrava brillare infinitamente più di quelle rosa di Bartali e Coppi.

La partenza della ciclostorica è prevista domenica 8 aprile alle ore 8.30 in Piazza della Libertà, dove sarà allestito anche un mercatino dell’usato di bici e non solo. I partecipanti alla ciclostorica sono invitati ad indossare abiti d’epoca così da rievocare ancora di più l’atmosfera rétro della manifestazione. Inoltre, dalle ore 9.30 alle 12.30, sempre in Piazza della Libertà, saranno organizzati giochi in bici per imparare a pedalare in sicurezza per giovani ciclisti in erba. Infine, al ritorno dei ciclostorici previsto per le 13.00, la giornata si chiuderà con un pranzo all’aperto a base di piatti della tradizione locale (su prenotazione). Nei diversi punti di ristoro e durante il pranzo saranno preparate degustazioni a base di tipicità e prodotti della zona. Un’occasione per godere di una giornata all’aria aperta all’insegna del ciclismo e tornare a frequentare luoghi più belli della campagna maceratese. Infatti la CicloColli Storica unisce la passione per il ciclismo al turismo, alla scoperta dei luoghi, della cultura senza tralasciare l’enogastronomia. La Ciclocolli storica è stata presentata nel corso di una conferenza stampa dall’Assessore allo Sport Alessia Pupo e dal Presidente dell’A.D. CicloColli Storica Alberto Marinelli.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments