Droga e prostituzione minorile. Una denuncia rimasta inascoltata quella di “Selvaggia”, nome di fantasia per una giovane intervistata da Angela Caponnetto per RaiNews 24 nel servizio che qui linkiamo.

Un giro di prostituzione minorile e droga in cui sarebbero coinvolte persone della cosiddetta “Macerata bene” che utilizzano come manovalanza gruppi di immigrati, in particolare nigeriani dediti al traffico di stupefacenti. Gente insospettabile – con citazione esplicita della Massoneria – che partecipa a festini a luci rosse dove vengono condotte ragazze fragili, come viene presentata la testimone.

Episodi che, stando ancora a quanto dichiarato nel servizio, sarebbero stati denunciati alle autorità di polizia, senza però che ne siano seguite indagini: di qui l’accusa di “insabbiamento”.

Interpellata telefonicamente in merito, la Questura al momento non ha ritenuto di commentare.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments