Don Tonino Bello: esempio di santità in stile «Gaudete et exsultate»

Papa Francesco si recherà in visita alla tomba di don Tonino Bello, già vescovo di Molfetta, in occasione dei venticinque anni trascorsi dalla sua morte. Mimmo Muolo, giornalista di Avvenire, lo ricorda e  traccia il profilo della sua santità non fatta di eventi miracolistici, ma di una quotidianità semplice nutrita di Eucarestia e di grande amore. Quello che il pontefice ha scritto pochi giorni fa’ parlando della universale chiamata alla  santità che non richiede un ritirarsi nel deserto ma che si concretizza nelle relazioni quotidiane dalla famiglia, al condominio, al lavoro e al negozio sotto casa, un quarto di secolo fa’ don Tonino Bello con la sua vita aveva anticipato questo modello di fede vissuta.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments