Museo della scuola, protagonista a Macerata Racconta

di Mina Shedev

Nell’ambito dell’ VIII edizione di “Macerata Racconta”, la festa del libro ideata e organizzata dall’associazione culturale ConTESTO insieme al Comune di Macerata e alla Regione Marche, in collaborazione con l’Università degli Studi di Macerata, il Museo della Scuola “Paolo e Ornella Ricca” di Unimc (sito via Carducci, 63/, nel Centro direzionale) propone un interessante calendario di iniziative, che comprendono numerosi appuntamenti volti in particolare ad accogliere per cinque giorni un pubblico dei bambini dai 2 ai 10 anni e le loro famiglie. Quest’anno sono state coinvolte numerose realtà cittadine e non solo, infatti il ricco e stimolante programma prevede anche la partecipazione del Museo Tattile Statale Omero, del Gruppo Protezione Civile Beni Culturali Legambiente Marche, oltre che di diversi autori provenienti da fuori regione. Gli eventi, tutti gratuiti, come ogni anno sono molteplici e variegati, spaziando dai laboratori alle narrazioni sensoriali, all’immersione nelle favole, dagli incontri con gli autori a una magica notte dei racconti.
Gli appuntamenti iniziali sono stati mercoledì 2 maggio con Mondi Belli, percorsi sensoriali tra mani e narrazioni per bambini da 2 a 6 anni, a cura dell’associazione culturale “La luna a dondolo”, per poi proseguire giovedì 3 con “Tesori da salvare!”, un laboratorio esperienziale di recupero dei beni culturali in 3 turni per bambini dai 7 ai 10 anni, con i volontari del Gruppo Protezione Civile Beni Culturali Legambiente Marche. Particolarmente interessante l’incontro di venerdì 4, dalle 9 alle 12, con gli studenti del corso di Scienze della Formazione Primaria dell’Università di Macerata, in qualità di animatori del laboratorio “C’era una volta, anzi ora… Le storie di un tempo raccontate con le parole di oggi”, dedicato alla presentazione – di fronte ad un giuria formata da alunni/e della scuola primaria – degli adattamenti letterari di opere tratte da un’antologia di letteratura per l’infanzia realizzati a gruppi dagli studenti stessi. La giornata di venerdì è completata alle 16.30 da un incontro di formazione per insegnanti, educatori e genitori con Nadia Terranova, dal titolo “Viaggio nella letteratura contemporanea per bambini dal titolo”, e alle 18 dalla narrazione di racconti popolari con “Le scontafavole” di Elena Belmontesi (voce di Lucia De Luca e paesaggi digitali di Fabulous Children)
La giornata di sabato maggio vede il susseguirsi di una serie di eventi, che vanno da una prova di cucina letteraria per alunni della scuola primaria con Linda Altomonte, autrice di “Patty Padella e il concorso di cucina” in collaborazione con Book on a Tree e Igers Macerat (alla presentazione del libro si accompagnerà una gara dei bambini tra piatti e padelle di fronte a giuria composta da note blogger marchigiane), al workshop di rilegatura per bambini e genitori, “Mamma mi cucio il libro!”, tenuto dalle ragazze del laboratorio condiviso EA-Arte e infine all’evento serale della Notte dei Racconti: nel Teatro della Filarmonica in collaborazione con l’associazione “La luna a dondolo”, leggerà “Il gatto bianco di Drumgunniol” di Fanu, racconto selezionato dalla Giuria dei Ragazzi, composta di 29 giovanissimi tra i 10 e i 12 anni. Infine domenica sono previsti sempre presso il Museo della Scuola 3 eventi rivolti a un pubblico dai 3 ai 99 anni: alle 10.30, il Museo ospita il Museo Tattile Statale Omero, con la proposta di “Piccole storie da museo. Libri speciali da accarezzare” per bambini dai 3 ai 10 anni; poi, nel pomeriggio, dalle h. 16.00 Christian Hill presenterà “Che idea! Le invenzioni che hanno cambiato il mondo”, alternandosi con Fabulous Children, che farà mettere in pratica ai partecipanti la loro inventiva col laboratorio di tinkering per pensare con le mani “Costruiamo uno scarabot?”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments