«Vive la France» al Liceo Leopardi si celebra la Festa dell’Europa

Si celebra la festa dell’Europa ed anche il Liceo Leopardi risponde presente, specialmente con il linguistico; ma è una manifestazione corale quest’appuntamento di sabato 12 maggio, denominato «Vive la France».

«Vive la France è un appuntamento con la cultura francese – commenta la Dirigente Annamaria Marcantonelli – un’occasione importante per gli studenti del linguistico che percepiscono, ancor meglio, la realtà della lingua studiata. Nel nostro liceo è anche possibile conseguire un diploma a doppia valenza, italiana e francese, che si chiama Esabac: un diploma che permette agli studenti di essere ammessi, senza ulteriori certificazioni linguistiche, alle facoltà universitarie francesi».

Un programma ricco di appuntamenti che fin dal mattino dedicherà attenzione ai ragazzi delle classi seconde delle scuole medie del capoluogo: una visita al liceo, un’animazione festosa, un incontro con la lingua francese che si concluderà con uno spettacolo teatrale, UNE FONTAINE DE FABLES (ispirato alle favole di La Fontaine) presentato dagli studenti del liceo (Simona Del Medico, Gaia Giustozzi, Matilde Maracci, Matteo Ortolani, Elisa Re, Angelica Nicole Ricca e Leonardo Sperandini ), guidati da Francesco Facciolli. Peculiarità importante: stavolta la performance è prevista completamente in lingua francese; dal vivo l’accompagnamento musicale con la fisarmonica di Maria Emilia Corbelli.

«Quando abbiamo deciso di mettere mano a questo lavoro teatrale – dichiara Francesco Facciolli – un obiettivo avevamo chiaro: permettere ai ragazzi di “giocare” con la lingua straniera; procurare loro un’altra possibilità di utilizzarla; rendere l’occasione piacevole per potervi familiarizzare. La parola francese “jouer”, che significa sia giocare che recitare, ci ha ispirato e guidato in questa avventura».

Il pomeriggio debutterà sempre col medesimo spettacolo teatrale (previste tre séances nell’Aula Confucio; per assistere agli spettacoli è necessario prenotare presso il centralino del liceo 0733/262200).

Poi una serie di conferenze ed ateliers, a piano terra, secondo il seguente programma:
ore 16.15 Raffaella Lattanzi, Dante Guglielmi, “La favola da Esopo a Fedro fino a La Fontaine”;
ore 17.00 Gabriella Almanza Ciotti, Università di Macerata “Passeggiata storica e linguistica dalle origini del francese al Secolo d’oro”;
ore 17.00 Cortile del Liceo, Dante Guglielmi, “Partie d’échecs jouée en simultanée, artistiquement décorée”
ore 17.45 Aula VB Enzo Nardi, “La chanson française, atelier”;
ore 18.00 Aula Confucio, Spettacolo teatrale UNE FONTAINE DE FABLES presentato dagli studenti del liceo, regia di Francesco Facciolli. (Prenotazione obbligatoria tel. 0733-262200);
ore 18.00 Aula Ristoro Patrizia Zega, “Atelier sur les vins français avec dégustations” ;
(Prenotazione obbligatoria tel. 0733-262200);
ore 18.30 Biblioteca Alessandro Farinelli, “La filosofia del Grand Siècle: una riflessione critica da Cartesio a Pascal”;
ore 19.30 Aula Confucio Spettacolo teatrale UNE FONTAINE DE FABLES presentato dagli studenti del liceo (Prenotazione obbligatoria tel. 0733-262200).
Conclude la giornata un concerto di tanti artisti, quasi tutti insegnanti e studenti del
liceo: un punto di orgoglio che giustamente viene rimarcato:
ore 21.30 Cortile del liceo MA LIBERTÉ
spettacolo musicale con:
Enzo Nardi, cantautore
accompagnato da: Marco Ferrara (Piano); Maurizio Moscatelli (Sax e Clarinetto); Alfredo Laviano (Batteria); Davide Padella (Contrabbasso);
Antonio Zampa (Flauto traverso) e Franco Alfonsi (Clarinetto);
Maria Emilia Corbelli, (Fisarmonica)
Maria Fiorelli, Benedetta Nasini e Elisa Re (Violino).
Conduce Alvin Crescini.

Tanti i professori che hanno contribuito alla realizzazione di questa giornata, primi fra tutti gli insegnanti di francese (Fabio Macedoni, Sylvie Bartoloni, Anna Maria Mazza, Stéphanie Delaubert e Silvia Baldassarri, stage curriculare Unimc); ma è stata una collaborazione stretta pure con tanti altri insegnanti di altre discipline, proprio in quello spirito di manifestazione di istituto che ha contraddistinto l’organizzazione. D’altronde la Festa dell’Europa non si potrebbe celebrare meglio che in un liceo linguistico dove gli studenti, già da tempo, percorrono le rotte delle nazione europee di cui studiano lingua e civiltà.

Questi gli professori che hanno aderito e contribuito:
Gabriella Almanza, Maria Emilia Corbelli, Alessandro Farinelli, Carlo Giuttari, Dante Guglielmi, Raffaella Lattanzi, Adriano Menchi, Enzo Nardi, Francesca Pagnanelli, Martina Pesaresi, Lorenzo Raffo, Erica Santoni, Antonio Zampa e Patrizia Zega.
VIVE LA FRANCE si avvale anche del sostegno economico di Teach and Tech Rappresentanze editoriali, Infissi Design, Oro della Terra e Centro Commerciale Valdichienti.

Appuntamento per tutti, quindi, al liceo classico linguistico Leopardi: la manifestazione è aperta a tutti, nel pomeriggio e sera. Per gli spettacoli prenotazione obbligatoria, atelier sui vini compreso.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments