Due intense giornate associative hanno impegnato le Presidenze e i Consigli Diocesani delle Marche per un ascolto e una riflessione comune con la Presidenza Nazionale dell’Azione Cattolica Italiana. La Presidenza ha voluto iniziare la visita alle Regioni italiane proprio a Loreto dove la Santa Casa ci ricorda che l’evento mariano è partito dalla strada.

Il Vescovo Mons. Gualtiero Sigismondi, Assistente Generale Nazionale dell’Associazione ha descritto la “fisionomia” dell’assistente  che accompagna il cammino del gruppo senza sostituirsi ai compiti dei ruoli laicali espressi in forma democratica dagli aderenti.

Ha sottolineato come la figura di Giuseppe che accompagna la famiglia di Nazareth nella sua discrezione e con la sua presenza silenziosa può essere modello in parte della figura del presbitero assistente.

Il pomeriggio del primo giorno ha visto il convegno aprirsi ad un pubblico numeroso e attento proveniente da tutta la Regione. Il tema di questa assemblea pomeridiana è stato: “Generare processi per costruire il bene comune” che è stato animato dal professore Matteo Trufelli, Presidente Nazionale dell’Azione Cattolica e da Stefano Mastrovincenzo, Presidente IAL Nazionale, già segretario Regionale della CISL. Il professore Luca Girotti, delegato regionale AC Marche ha introdotto la tematica e Tiziana Tiberi, giornalista EMMETV ha moderato il dibattito.  La domenica ha ospitato i presidenti parrocchiali delle Marche che hanno confrontato la loro vita di base con i rappresentanti nazionali e dopo la celebrazione eucaristica hanno lavorato sia i rappresentati del settore giovani che  quello degli adulti. Una bella giornata che dà speranza a una associazione laicale che si impegna sul territorio e nelle parrocchie a servizio del Regno di Dio.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments