Recanati. Polizia Locale, i numeri dei primi 4 mesi di attività del 2018

Snocciola i numeri la Polizia Locale di Recanati. Il monitoraggio riguarda le attività esterne svolte dal 1 gennaio al 30 aprile 2018. Un corpo, quello guidato dal Comandante Luigi Baldassarri, che si è recentemente arricchito con due nuovi agenti. Uno in forza dallo scorso 1 ottobre e l’altro dal 1 giugno in attesa delle assunzioni per l’estate in grado di poter gestire al meglio tutte le manifestazioni in programma a Recanati.

Nei primi quattro mesi del 2018 sono stati 30 gli incidenti rilevati di cui 7 con feriti e 1 mortale, quello verificatosi nel territorio di Montelupone. Singolare e particolarmente elaborata l’indagine concernente il sinistro avvenuto lungo la strada provinciale 105 in cui un veicolo è rimasto in mezzo alla strada per l’intera notte. Da li sono poi emersi altri due mezzi coinvolti di cui uno che è risultato privo di assicurazione e rinvenuto a Castelfidardo grazie alla collaborazione del locale Comando. 32 i sequestri di veicoli circolanti senza assicurazione.

Nel corso dei vari pattugliamenti è stato individuato anche un mezzo privo di copertura assicurativa dal 2013 e con la revisione saltata per ben due volte. Attraverso i controlli con il targa system gli agenti hanno anche scoperto un veicolo senza assicurazione e con la revisione scaduta che non si è fermato all’alt. Vista la particolare situazione la pattuglia ha deciso di non dare vita ad un inseguimento che sarebbe stato rischioso per tutti, raggiungendo poi il proprietario del mezzo direttamente nella sua abitazione contestandogli la triplice infrazione. Sono invece 5 i fermi di cui 2 per guida senza patente, uno dei quali ha visto protagonista la conducente di un ciclomotore risultato anche privo di copertura assicurativa, fermata nella zona di Chiarino nel corso di pattugliamenti volti a contrastare il fenomeno dei furti in appartamenti. Per il motociclo in questione è scattato il sequestro e il fermo in depositeria. 44 le attività di monitoraggio attraverso l’innovativo sistema di videosorveglianza della nuova centrale operativa del Comando di piazza Giacomo Leopardi, inerenti controlli e verifica dei responsabili di alcuni danneggiamenti.

22 tra denunce, sequestri e querele per quel che riguarda l’attività giudiziaria mentre 18 i verbali che sono scattati in seguito ai controlli relativi alla raccolta differenziata, a seguito dei 116 accertamenti.

Per concludere Vigile Amico, il progetto fortemente voluto dal Comando e dall’Amministrazione Comunale per educare i più piccoli alle regole del buon comportamento. L’attività di insegnamento presso le scuole primarie si è conclusa con grande soddisfazione di tutti, dagli alunni alle maestre, dai genitori agli stessi insegnanti in divisa che hanno portato avanti le lezioni sia in classe che all’esterno. Particolarmente educativa ed emozionante l’esperienza vissuta dai bambini che per l’occasione sono diventati veri operatori di Polizia Locale, controllando i documenti e i veicoli e invitando i conducenti al rispetto delle regole del codice della strada.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments