Tolentino attende il nuovo Campus Scolastico: un polo urbano che riunisce cinque Istituti superiori

In un’area che fa da cerniera tra la zona residenziale e commerciale alle porte di Tolentino sorgerà il nuovo Polo scolastico delle Superiori, che riunirà in un unico campus i Licei Classico, Coreutico e Scientifico, l’ITE e l’IPIA, per circa 900 studenti su un’area di oltre 11mila metri quadrati per un costo complessivo di 22milioni di euro. Un’opera che nasce dalla ricostruzione ma che non ha il sapore dell’emergenza ed è stata pensata come un nuovo polo urbano architettonico di riferimento per la città e il territorio.

Il progetto preliminare, realizzato dallo Studio Severini e Associati è stato presentato nella Sala Multiplex del Cinema Giometti, a studenti e docenti, erano presenti all’incontro il sindaco Giuseppe Pezzanesi, il presidente della provincia di Macerata Antonio Pettinari, l’assessore regionale Angelo Sciapichetti, l’ing. Alessandro Mecozzi, il RUP l’architetto Giordano Pierucci, gli Architetti Ubaldo e Viviana Severini. 

Il concetto di campus è stato centrale nella progettazione. C’ è stata la volontà di unire le scuole, in un unico luogo per vari scopi: favorire le relazioni tra Istituti, agevolare gli spostamenti, creare economie di scala ma senza sottovalutare il fatto che fare interagire indirizzi diversi significa anche creare nuove relazioni del sapere. Pure architettonicamente le cinque scuole sono state pensate per dialogare tra loro. E’ stata scelta una composizione ad H dove i grandi contenitori sono paralleli alle strade e gli spazi di incontro e collegamenti connettivi sono la parte centrale. I singoli edifici scolastici si sviluppano su due piani, hanno corti cenaarli e aule attorno di circa 49mq sono pensate per 25 alunni, con ampie finestre che consentano l’accesso al cortile interno. ogni Istituto
Previsti aule e laboratori specifici ad esempio di moda e meccanica per l’ l’IPIA, aule di danza per il Liceo Coreutico e spazi d’incontro e relazioni tra studenti.
Il campus fortemente voluto dalla Provincia, competente per le scuole superiori, e dal Comune per ora ha una copertura di 17 milioni di euro, insieme hanno chiesto a Regione e Commissario straordinario per la ricostruzione di provvedere al finanziamento dell’intera opera.

“Bisogna entrare nel merito del progetto e non fermarsi ai numeri – ha ribadito Antonio Pettinari Presidente della provincia di Macerata – Non basta parametrare tanto per ragazzo e a metro quadrato, ci sono esigenze differenti da soddisfare per ciascuna scuola ”. “Gli studenti meritano una scuola moderna come questa- ha aggiunto il Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi– stanno facendo da mesi sacrifici enormi in locali sotto dimensionati perché il sisma ha distrutto gli edifici ma non il loro entusiasmo e noi come amministrazione vogliamo mantenere le nostre promesse e afre ancora di più, convinti che dai giovani riparte con forza il futuro di questa città. Tra l’altro – conclude il sindaco – le scuole superiori di Tolentino attendono una palestra da trenta anni quindi è ora di passare ai fatti e ci batteremo per questo”. La replica dell’Assessore regionale Angelo Sciapichetti: “Impegnamoci a trovare insieme le risorse, siamo disponibilissimi a fare la nostra parte.  La Regione ha posto al primo punto la ricostruzione delle scuole. I 17 milioni comprendono 1.2 milioni della Regione. Il nostro impegno è per realizzare il polo bene e nel più breve tempo possibile”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments