Castelsantangelo sul Nera: strada provinciale Pian Perduto riaperta nei fine settimana di luglio, agosto e settembre

Si tratta della riapertura, anche se solo per due giorni alla settimana, di una tra le arterie più danneggiate dal terremoto dell'ottobre del 2016 rimasta chiusa al traffico fino ad oggi e che collega al Monte Prata e a Castelluccio

Il tavolo tecnico convocato per individuare le aree dei cantieri necessarie per i lavori di ripristino e messa in sicurezza della Strada Provinciale n. 136 Pian Perduto. All'incontro hanno partecipato il Sindaco Mauro Falcucci e il Presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, il Soggetto Attuatore Ing. Fulvio Soccodato, il Direttore dei lavori ANAS Ing. Francesco Morbidoni , il Presidente del Parco Oliviero Olivieri, in Direttore del Parco Ing. Carlo Bifulco e l'Ing. Giovanni Rainoldi del Dipartimento di Protezione Civile e l'Ing. Roberto Virzì per l'impresa

Per tutti i fine settimana dei mesi di luglio, agosto e settembre verrà riaperta la Strada Provinciale Pian Perduto che collega Castelsantangelo sul Nera al Monte Prata e Castelluccio; si tratta della riapertura, anche se solo per due giorni alla settimana, di una tra le arterie più danneggiate dal terremoto dell’ottobre del 2016 rimasta chiusa al traffico fino ad oggi. Gli amanti della montagna potranno tornare a godere della bellezza di quelle zone grazie al “progetto zero” redatto dall’Anas che riguarda la messa in sicurezza di quattro tratti stradali regolati da impianti semaforici dove il transito sarà possibile solo a senso unico alternato.

“Un passo importante – ha spiegato il presidente della Provincia Antonio Pettinari – per quell’area montana anche se la strada sarà percorribile solo nei giorni di sabato e di domenica dalle 8 alle 21 con chiusura assoluta nelle ore notturne e negli altri giorni della settimana. Nell’incontro svoltosi qualche giorno fa in Provincia – aggiunge il Presidente – con i diversi Enti interessati all’area dove insiste la Pian Perduto, si è deciso di riaprire la strada nei momenti in cui i cantieri sono fermi per il riposo settimanale e di tenerla chiusa quando questi sono operativi a pieno regime per garantire la massima sicurezza degli operai che vi lavorano”.

I progetti di ripristino e sistemazione della strada come pure le procedure di appalto sono stati tutti realizzati dall’Anas quale soggetto attuatore della Protezione Civile. Tre dei quattro appalti sono stati già consegnati alle imprese aggiudicatarie che hanno già iniziato i lavori. Come già detto, d’intesa con l’Anas ed il Comune di Castelsantangelo è stata verificata la possibilità di effettuare i lavori nei quattro cantieri presenti lungo la Pian Perduto e al tempo stesso di riaprire la strada al traffico nei weekend. L’Anas si è vista d’accordo e nel giro di poco tempo ha realizzato il progetto zero che ha così consentito la possibilità di riaprire la strada con un’ordinanza della Provincia che consente il transito nelle ore diurne di sabato e domenica.

“Siamo contenti di aver reso nuovamente percorribile la Pian Perduto – ha precisato Pettinari – ma va evidenziato il fatto che quattro impianti semaforici che regolano il senso unico alternato per tratti considerevolmente lunghi non renderanno il transito molto agevole”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments