Caldarola: tre giorni di sport organizzati dalla Giovanile “Nicolò Ceselli”

Si è conclusa con successo la tre giorni dedicata allo sport organizzata dall’Associazione calcistica “Giovanile Nicolò Ceselli” di Caldarola. L’Associazione, costituita circa un anno fa ed intitolata al giovane giocatore del Caldarola calcio prematuramente scomparso in seguito ad un incidente stradale, ha organizzato un fine settimana sociale per permettere a tutti, giovani e meno giovani, tesserati e non, di divertirsi sul campo di calcio e trascorrere in compagnia e in musica le serate di venerdì, sabato e domenica scorsi. Un importante momento per consolidare ancora di più i rapporti umani tra i giocatori, le famiglie e i dirigenti dell’Associazione.

Nella serata conclusiva presente anche il Sindaco del Comune di Mirandola (RN) Matteo Gnaccolini accompagnato dal Sindaco di Caldarola Luca Giuseppetti.

Belle le parole spese dal primo cittadino romagnolo nei confronti della comunità locale: “siete un popolo forte, coraggioso e particolarmente tenace, è un onore per me potervi conoscere di persona e vedere con i miei occhi la volontà che mettete nel rialzarvi dopo la devastazione del sisma. I complimenti vanno anche a questa giovane società calcistica per il valore sociale che iniziative come questa hanno per i giovani”.

A fargli eco il Sindaco di Caldarola Giuseppetti il quale non ha mai fatto segreto di concentrare gran parte delle sue attenzioni nei confronti dei ragazzi prendendo pubblicamente l’impegno di sostenere in tutti i modi possibili società come queste che sono concentrate unicamente sulle giovani generazioni. Infatti la “Nicolò Ceselli” è nata con l’unico scopo di supportare quanto più possibile la pratica dello sport in giovane età in un ambiente sano, senza nessuna forma di discriminazione, riuscendo in poco tempo a raccogliere circa 100 ragazzi, bambini e bambine Under 16, provenienti anche dai comuni limitrofi.

Presenti anche i familiari di Nicolò, il nonno Carmelo Ceselli, consigliere comunale di Tolentino, il papà Fabrizio, Presidente Onorario dell’Associazione, e la mamma Maura.

Commosso e orgoglioso il Presidente Simone Castellani che nella serata conclusiva ha voluto ringraziare tutti, dai familiari ai ragazzi che hanno partecipato ai mini tornei pomeridiani, agli amici e simpatizzati che hanno permesso la riuscita delle tre serate,  fine al direttivo dell’Associazione che ha lavorato incessantemente per la riuscita del piacevole evento, rimandando l’appuntamento alla fine di agosto quando ricominceranno le preparazione degli atleti e gli allenamenti aperti a tutti coloro che vorranno conoscere questa giovane e sana realtà calcistica.  

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments