Trenino turistico Recanati Explorer: un nuovo modo di visitare la città leopardiana

Il calendario delle partenze prevede le seguenti date e i relativi orari: dal 13 al 19 luglio 10,00-19,00; dal 20 luglio al 2 settembre 10,00-23,00; dal 3 al 16 settembre 10,00-19,00; dal 17 al 21 e dal 24 al 28 settembre 15,00-19,00; nei due fine settimana del 22/23 e 29/30 10,00-19,00. Stesso orario per i fine settimana di ottobre e per i primi quattro giorni di novembre. Il tour turistico è arricchito da audio guida in italiano e inglese

Con il Trenino Turistico Recanati-Explorer by Giocamondo si parte da Piazza Leopardi e si visita la città con fermate previste a Villa Colloredo Mels, Casa Leopardi e Colle dell’Infinito. E’ questo un modo ideale per tutti, dai più grandi ai più piccoli per visitare e scoprire la città di Recanati in modo del tutto nuovo e divertente. “È una iniziativa privata, a costo zero per il Comune, che ha un grande valore perché aumenta il livello qualitativo della nostra offerta turistica. Gli arrivi e le presenze sono in netto e costante aumento. Sta a noi valorizzare le presenze con qualità, accoglienza e innovazione”, dice il Sindaco Francesco Fiordomo.

Il calendario delle partenze prevede le seguenti date e i relativi orari: dal 13 al 19 luglio 10,00-19,00; dal 20 luglio al 2 settembre 10,00-23,00; dal 3 al 16 settembre 10,00-19,00; dal 17 al 21 e dal 24 al 28 settembre 15,00-19,00; nei due fine settimana del 22/23 e 29/30 10,00-19,00. Stesso orario per i fine settimana di ottobre e per i primi quattro giorni di novembre. Il tour turistico è arricchito da audio guida in italiano e inglese.

“Il Trenino Turistico è un’opportunità e un’attrazione in più che la nostra città può offrire ai tanti visitatori che scelgono come meta delle loro vacanza la nostra città – afferma l’Assessore alle Culture Rita Soccio -, con il Trenino turistico il visitatore avrà la possibilità di scoprire scorci e luoghi suggestivi ma anche avere la possibilità di visitare i nostri musei con un biglietto integrato grazie all’accordo con il nostro gestore, Sistema Museo. La scelta di un ulteriore soggetto  privato che investe su Recanati ci fa capire come il lavoro che stiamo facendo di valorizzazione e promozione culturale e turistico sia vincente”.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments