Unicam. Presentata la nuova campagna di comunicazione: “Chi RiCerca Si Trova”

Il tema della campagna di comunicazione è stato scelto, analizzato e condiviso dagli studenti, che durante la frequenza del corso in Digital Communication, all’interno del corso di laurea in Informatica, hanno individuato, attraverso un’analisi delle parole caratterizzanti e dei linguaggi predominanti, l’importanza della parola "ricerca", come filo conduttore nella vita di uno studente

Il Rettore Claudio Pettinari ha presentato stamattina in un laboratorio di ricerca dell’Ateneo la nuova campagna di comunicazione dell’Università di Camerino in vista dell’apertura delle iscrizioni all’anno accademico 2018/2019. Presenti anche il Presidente del Consiglio degli Studenti Riccardo Cellocco e gli studenti che hanno partecipato. “Chi RiCERCA si TROVA” è il pay off scelto quest’anno dall’Ateneo camerte, che vede protagonisti ancora una volta, come di consuetudine negli ultimi anni, gli studenti iscritti all’Ateneo che si fanno “testimonial” della loro positiva esperienza, di studio e di vita.

“Anche quest’anno – ha dichiarato il Rettore Pettinari – abbiamo voluto che fossero nuovamente i nostri studenti, coloro che stanno trascorrendo in Unicam e con Unicam un periodo molto importante della loro vita, a farsi promotori dell’Ateneo che hanno scelto e delle attività che in esso si svolgono, sia quelle didattiche e di ricerca, che quelle extracurricolari e di socialità, ugualmente formative. Li voglio ringraziare ancora una volta per la loro disponibilità e per aver sempre sostenuto l’Ateneo, affrontando il periodo di difficoltà con grande coraggio e determinazione”.

Presentazione della nuova campagna di comunicazione di Unicam “Chi ricerca, si trova”

Pubblicato da EmmeTv su Venerdì 13 luglio 2018

Ma questa volta c’è una novità: anche il tema della campagna di comunicazione è stato scelto, analizzato e condiviso dagli studenti, che durante la frequenza del corso in Digital Communication, all’interno del corso di laurea in Informatica, hanno individuato, attraverso un’analisi delle parole caratterizzanti e dei linguaggi predominanti, l’importanza della parola “ricerca”, come filo conduttore nella vita di uno studente. Ricerca intesa non solamente come ricerca scientifica, della quale ogni Ateneo è permeato e che, unitamente alla didattica, costituisce le fondamenta di un qualsiasi percorso universitario, ma ricerca di sé stessi, della propria strada percorsa insieme agli altri, ricerca di un cammino che trasformi i ragazzi che scelgono di proseguire gli studi, in donne e uomini pronti ad affrontare la vita: è infatti con l’ingresso all’università che lo studente ricerca la sua strada, il suo percorso verso la realizzazione.

Il tutto, con la leggerezza e la bellezza di un’età che trova anche nella condivisione e nell’incontro con l’altro il valore aggiunto dell’esperienza universitaria. Ricerca è quindi interrogarsi sulla strada migliore e più adatta da percorrere, è percorso, crescita, incontro. E questo fil rouge viene esplicitato anche nelle immagini composte da scatti che hanno però un taglio differente, perchè ogni strada è diversa. Si inizia con il percorso di ricerca ormai più comune, più “smart” cercando on line, ma spesso, con una ricerca veloce e superficiale si rischia di trovarsi in mezzo ad un groviglio di scelte e strade da intraprendere non chiare, difficili, confuse, per cui bisogna comprendere bene cosa si sta ricercando, occorre approfondire aspirazioni e desideri, guardando nel proprio intimo, con la lente di ingrandimento rappresentata dal confronto con gli altri, per arrivare alla definizione della propria strada e finalmente trovare ciò che si è cercato.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments