Allo Sferisterio torna la grande danza giovedì 9 agosto (ore 21.00) con l’étoile Eleonora Abbagnato protagonista, sul palco del Macerata Opera Festival per lo spettacolo Puccini, firmato dal coreografo e ballerino Julien Lestel, con i costumi di Patrick Murro e le luci di Lo-Ammy Vaimatapako. Una nuova produzione italo francese della Daniele Cipriani Entertainment che unisce sotto il segno della danza ballerini di entrambe le nazionalità.
Lo spettacolo si realizza grazie al sostegno di Engie.

Lo spettacolo, creato nel 2014 da Lestel – artista cresciuto al balletto dell’Opéra di Parigi – è un omaggio alle eroine pucciniane e alle celebri arie tratte dalle opere Manon Lescaut, La bohème, Suor Angelica, Tosca, Madama Butterfly e ha come intento artistico quello di mettere in risalto le partiture dell’ultimo compositore della grande tradizione del teatro musicale italiano, nonché uno fra i più amati compositori di sempre. Attraverso la trasposizione in danza delle tensione drammatica delle protagoniste, si offrirà al pubblico un differente modo di leggere la psicologia di Mimì, Cio Cio San e delle altre donne raccontate da Puccini.

Con Eleonora Abbagnato si esibiranno i ballerini Giorgia Calenda, Giacomo Castellana, Claudio Cocino, Virginia Giovanetti, Federica Maine, Flavia Morgante, Michele Satriano, Alessio Rezza, Arianna Tiberi per l’Italia e Gaël Alamargot, Julie Asi, Florent Cazeneuve, Matisse Coelho-Mandes, Ivan Julliard, Zélie Jourdan, Roxane Katrun, Marco Vesprini, Mara Whittington della Compagnie Julien Lestel.
Fra i danzatori anche lo stesso Julien Lestel (che sostituisce il previsto Sebastian Melo Taveira), che sarà il barone Scarpia nella scena sulle musiche della Tosca.

I biglietti hanno un costo da 30 a 70 euro e sono acquistabili presso la biglietteria di via Mazzini 10 oppure sul circuito viva ticket.

 

Julien Lestel ha fatto parte di compagnie prestigiose come il Balletto di Monte Carlo, il Balletto di Zurigo – dove è stato nominato primo ballerin – e il Balletto Nazionale di Marsiglia. Ha lavorato con Nureyev, Robbins, Kylian, Forsythe, Preljocaj, Roland Petit, Pina Bausch, Lucinda Childs, Carolyn Carlson, David Dawson e Thierry Malandain.

Eleonora Abbagnato è Direttrice del Corpo di Ballo dell’Opera di Roma dall’aprile 2015, ed è stata nominata étoile all’Opéra di Parigi nel 2013. Promossa prima ballerina della compagnia nel 2001, ha interpretato le creazioni dei più grandi maestri sull’onda di un successo internazionale e di una fama che ha travalicato i confini del mondo della danza, approdando sugli schermi televisivi e sul grande schermo.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments