Alle ore 15 del 23 agosto presso l’Arena Move To Meet A1 un atteso incontro ha fatto registrare la presenza di molti marchigiani, tanti dei quali provenienti dalle zone terremotate di Tolentino e Camerino.

Si parlava di “Marche: la rinascita post sisma

L’incontro (vedi la foto di apertura) è stato realizzato in collaborazione con la Regione Marche e sono intervenuti il musicista Giovanni Allevi, il presidente della Regione Luca Ceriscioli, l’imprenditore Federico Maccari titolare de “La Pasta di Camerino”, Vincenzo Nespeca, studente universitario e presidente dell’ associazione “Chiedi alla Polvere” di Arquata del Tronto, Claudio Pettinari, Rettore dell’Università di Camerino. Ha diretto e moderato l’incontro Vincenzo Varagona, Giornalista del TgR.

Tra il pubblico, in prima fila, il vescovo eletto di Camerino Francesco Massara, e il senatore Tullio Patassini, di Treia. Gli interventi più apprezzati e applauditi, quelli dello studente di Arquata, di Allevi e dell’imprenditore di Camerino.

Giuliana Pascucci

Comunicare il patrimonio culturale: sfide e opportunità dell’intermediazione creativa”, è stato invece il titolo dell’Incontro tenuto alla Mesh Area del Meeting da Giuliana Pascucci, critica d’arte e museologa, funzionaria del Museo Bonaccorsi di Macerata. L’appuntamento, fissato alle 17,40, si è svolto all’interno di una fitta serie di incontri sul tema “Orientamento e offerta formativa”, rivolti in special modo ai giovani.

L’esibizione di Michele Torresetti

Alle 19 in programma l’evento “Il ventenne che disse: «Infinito»”, naturalmente dedicato al poeta di Recanati, Giacomo Leopardi, iniziativa realizzata in collaborazione con “Infinito 200 Una poesia”, progetto a cura del Centro di Poesia Contemporanea Unibo e della Fondazione Claudi, di San Severino Marche. È intervenuto il poeta e scrittore Davide Rondoni. L’accompagnamento musicale è stato proposto dal violinista Michele Torresetti, originario del maceratese e oggi componente dell’orchestra di Stato bavarese.

da sinistra: Massimo Ciambotti, Davide Rondoni e Michele Torresetti

L’incontro è stato introdotto dal saluto di Massimo Ciambotti, Pro-Rettore dell’Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino e Presidente della Fondazione Claudi. Gremita da centinaia di persone, molte delle quali studenti e insegnanti, la sala Neri. Magistrale la recita e la rivisitazione critico-letteraria di Rondoni che, al suo modo solito ma sempre originale, ha rilanciato la domanda sull’Infinito…

Tante le mostre da visitare, e tanti altri gli appuntamenti e gli incontri meritevoli di attenzione e magari lasciati con rimpianto. Finché ripartendo alla volta di casa, anche se a tarda sera, senti crescere dentro di te una gran nostalgia, quasi a trattenerti per continuare un’esperienza che ti ha abbracciato facendoti sperimentare una bellezza e un significato profondi.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments