di Veralma Giubbilei

Il volontariato, che ha continuato anche durante l’estate la sua preziosa opera in favore delle nostre comunità, si prepara per affrontare gli impegni sempre più esigenti che gli vengono richiesti.

Il bene va fatto bene, come ricorda spesso papa Francesco e per questo servono operatori nei quali alla scontata generosità e buona volontà si unisca la competenza, la capacità di rispondere con appropriatezza e professionalità agli impegni assunti

Ecco allora che è n partenza il prossimo 10 settembre, alle ore 21,00 nel salone della parrocchia Santa Famiglia a Casette Verdini di Pollenza, un corso base gratuito di formazione per il volontariato socio-sanitario, organizzato dalle Avulss di Pollenza, Urbisaglia, Loro Piceno e Sarnano: 19 incontri, tenuti da esperti dell’ambito socio-sanitario, medico e da responsabili Avulss.

L’Avulss (Associazione volontariato unità locali socio-sanitarie) vuole continuare a proporsi come presenza amica accanto alle persone sole, i malati, gli anziani, e coloro che soffrono. È questo l’intento anche delle Avulss  di Pollenza, Urbisaglia, Loro Piceno e Sarnano.

Per richiedere informazioni o iscriversi, telefonare al 347.6041310

Gli incontri verranno svolti in collaborazione con l’Oari (Opera assistenza religiosa agli infermi) e con il sostegno del CSV Marche (Centro servizi per il volontariato). Il primo appuntamento, coordinato dai responsabili delle associazioni, sarà dedicato alla presentazione del corso, a cui è possibile iscriversi e richiedere informazioni, contattando il numero 347.6041310.

Il corso è aperto a persone di ogni età, che abbiano un po’ di tempo libero e vogliano spenderlo per gli altri. Il percorso formativo prevede 17 incontri, che si svolgeranno ogni lunedì e giovedì, dalle ore 21,00 alle 23,00, dal 10 settembre all’8 novembre, più due giornate residenziali, in cui verranno affrontati i temi del volontariato come scelta di vita e illustrati i progetti e le proposte delle Avulss.

Le lezioni, tenute da professionisti dell’ambito psico-sociale, sanitario, religioso e da responsabili Avulss, approfondiranno numerosi temi, tra i quali il ruolo del volontario nelle varie strutture sanitarie, nozioni di primo soccorso, la relazione di aiuto, le difficoltà dell’anziano, l’approccio al malato oncologico, alla sua famiglia e alla disabilità.

A coloro che avranno frequentato almeno 3/4 delle lezioni verrà rilasciato un attestato di frequenza

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments