Se il maltempo domenica 2 settembre ha impedito l’omaggio della festa delle “canestrelle” in piazza Strambi a Macerata, non ha impedito di presentare due “semi” al Santuario della Madonna della Misericordia. L’evento ha richiesto una nuova location ed è stata scelta la Chiesa della Parrocchia del Sacro Cuore. Ovviamente la processione che era stata pensata da Piazza della Libertà a Piazza del Duomo è stata annullata e i carri agricoli e la gente vestita in costume d’epoca non ha potuto sfilare per le vie della città.

Il vescovo Marconi (foto Carlo Torresi)

La celebrazione eucaristica iniziata puntualmente alle 18.30 è stata presieduta da mons. Nazzareno Marconi che durante l’omelia ha sottolineato “l’offerta viva” non di semi di grano ma di due giovani, Luca e Filippo, appartenenti al movimento mariano ecclesiale “Figli del Sacro Cuore” che si sono presentati al Vescovo per proseguire il loro cammino verso il sacerdozio.

Un momento della cerimonia (foto Carlo Torresi)
Don Giovanni e il vescovo Marconi (foto Carlo Torresi)

Il Vescovo affida la formazione spirituale e culturale di Filippo e Luca ad un Seminario qualificato e di grande respiro internazionale. Ha poi presentato don Giovanni un giovanissimo sacerdote proveniente dalla Cina affidato alla diocesi di Macerata per rinsaldare e approfondire i legami spirituali e culturali con il Paese dell’Estremo Oriente. Il vescovo ha concluso ricordando che senza il prete non ci sono l’Eucarestia e le vocazioni invitando la comunità cristiana a pregare perché ci siano presbiteri preparati spiritualmente e culturalmente.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments