Caldarola: in pensione l’Appuntato dei Carabinieri Dante Babore

Il sindaco Luca Maria Giuseppetti ha sottolineato la principale dote dell’Appuntato Babore, militare ma soprattutto grande persona, dotato di considerevole umanità

Caldarola saluta e festeggia il pensionamento dell’Appuntato dei Carabinieri Dante Babore che, dopo 37 anni di onorato servizio nell’Arma, 36 dei quali trascorsi proprio a Caldarola, saluta la divisa a bande rosse ma non i suoi concittadini con i quali ha instaurato un vero e proprio rapporto famigliare. Il sindaco Luca Maria Giuseppetti ha sottolineato la principale dote dell’Appuntato Babore, militare ma soprattutto grande persona, dotato di considerevole umanità. In tutti questi anni si è instaurata un’importante amicizia anche con la famiglia, la moglie Rosella e i figli Luca e Marco, sempre cordiali i contatti con i cittadini, anche durante le fasi critiche del terremoto. Dante Babore infatti è sempre stato presente ad ogni esigenza della cittadinanza, e nonostante le vicende personali che l’hanno visto suo malgrado direttamente colpito dal drammatico evento del terremoto, è sempre stato presente e vicino alle esigenze del prossimo. Punto di riferimento in ogni momento non solo per la divisa che indossa ma per la propensione all’aiuto.

A lui tutta l’Amministrazione Comunale di Caldarola augura un sereno futuro magari con indosso un’altra divisa, quella della Protezione Civile. Altro ringraziamento va al Comandante della locale stazione dei Carabinieri, Patrizio Tosti anche lui sempre presente e sensibile verso le necessità della comunità, ai ringraziamenti verso il Comandante Tosti si è associata tutta la famiglia Babore. Palesemente commosso, l’Appuntato neo-pensionato ha dichiarato di essere contento di aver finito la sua carriera militare proprio a Caldarola, paese che lo ha accolto da subito a braccia aperte come una grande famiglia. Per lui foto di rito tutti insieme e una targa ricordo con i saluti dei suoi concittadini.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments