Riceviamo e pubblichiamo una riflessione a cura di Daniela Meschini, nostra collaboratrice e insegnante presso la sede di Macerata all’Ipsia F. Corridoni.


Chissà se nel sacco di Babbo Natale o della Befana ci sarà anche un bel regalo per l’IPSIA “F.Corridoni” settore Elettrotecnica della Sede di Macerata. Un regalo atteso da almeno 30 anni, forse Babbo Natale e la Befana hanno smarrito la strada o non ricordano che laggiù in fondo a via Barilatti 43 davanti alla Chiesa Santa Maria Madre di Dio c’è una struttura, costruita per un supermercato, che è invece una scuola.

Sì una scuola con oltre 170 alunni, aperta anche la sera per i corsi per adulti, una scuola che da sempre ha generato occupazione e innovazione. Una scuola dimenticata, una scuola che in questi anni però ha sfornato tecnici di alto livello, ingegneri, piccoli imprenditori, una scuola che ha accolto e integrato.

Quest’anno abbiamo vestito a festa proprio l’ingresso con un albero che scende dall’alto e sembra sospeso, mentre quello all’interno è ornato con decorazioni fatte dai ragazzi con fili di rame con alla base un presepe tradizionale. Con l’accensione delle luci nella notte si dimenticano per un attimo le classi troppo strette, la scala a chiocciola, la palestra che non c’è, i corridoi stretti, le aule che diventano, in una creatività senza fine, di volta in volta cucinino e stanza per lo Sportello Pedagogico e CIC, sala insegnati che diventa aula per l’insegnamento individualizzato, una girandola creativa che allo spegnarsi delle luci ci riporta alla triste realtà e alla consapevolezza che per così tanti anni la politica non ha saputo o voluto dare risposte… Consapevoli però del valore formativo e educativo della nostra scuola invitiamo a visitarla per scuola aperta Sabato 12 gennaio dalle 16 alle 20 e chissà che Babbo Natale e la Befana non ci portino per regalo una bella notizia!

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments