Recanati capitale della cultura: incontro con Regione e privati

Si sono anche commentati la virtuosa esperienza del film "Il giovane favoloso" e il successo dell'Art Bonus per il recupero della Torre del Borgo

Primi incontri del Sindaco Fiordomo e dei rappresentanti della Regione Marche per condividere idee e progetti da inserire nel piano strategico di sviluppo della città che a fine giugno, in base alle indicazioni del Ministero della Cultura, presenterà la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2018 (leggi qui l’articolo). Al primo tavolo di lavoro hanno partecipato i rappresentanti del mondo imprenditoriale Giuseppe Casali, Giovanni Clementoni, Adolfo Guzzini e l’avvocato Paolo Tanoni.

Si tratta del primo di una serie di incontri che coinvolgeranno i vari livelli istituzionali (Consiglieri Comunali di Recanati e Comuni limitrofi), associazionismo, scuole, comitati di quartiere, categorie economiche. Una vasta campagna di ascolto per scrivere insieme la candidatura ed elaborare un piano strategico che porti Recanati ad essere definitivamente città di cultura e di turismo. La virtuosa esperienza del film “Il giovane favoloso” ed il successo dell’Art Bonus per il recupero della Torre del Borgo (i lavori sono iniziati) rappresentano esempi concreti di positiva collaborazione pubblico – privato. Uno dei punti forti della candidatura.

Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments