In occasione dei 100 anni dalla fondazione dello scoutismo cattolico a Macerata, tutti i lupetti e le coccinelle della “zona di Macerata” si sono trovati insieme, domenica 3 aprile, per dedicare un’intera giornata alla “Buona Azione”. Circa 400 tra capi e ragazzi non si sono fatti spaventare dal tempo e, dalle 9 della mattina, hanno giocato insieme per le piazze della città. I capi, grazie al gioco e le abilità manuali hanno passato il messaggio che uno stile di vita fatto di buone abitudini, di gesti quotidiani, semplici e concreti, possono promuovere nel bambino il gusto di agire per gli altri.

La “Buona Azione” consiste, infatti, “nell’impegno a far felici gli altri suscitando stupore e gioia“. Baden Powell, fondatore dello scoutismo diceva sempre: “Quando vi alzate al mattino ricordatevi che avete una Buona Azione da compiere a vantaggio di qualcuno durante la giornata”. Si tratta di un gesto di grande importanza nel mondo scout e si trasforma in servizio vero e proprio tra i 16 e i 19 anni. Alle 13, tutti i bambini si sono ritrovati in Piazza della libertà per il pranzo e, alle 15, si sono trasferiti al Duomo per la celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo Nazzareno Marconi.

Nella sua omelia il Vescovo ha ricordato l’importanza di non giudicare gli altri con una bellissima storia in stile “Giungla”, suscitando nei ragazzi grande attenzione. Hanno partecipato 13 gruppi scout: Macerata 2, Macerata 3, Macerata 5, Tolentino, Porto Recanati, Potenza Picena, Porto Potenza Picena, Corridonia, Mogliano, Monte San Giusto, Civitanova Marche 1, Civitanova Marche 2 e Civitanova Alta.

Il prossimo evento nella nostra città sarà il “San Giorgio” nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 aprile, quando saranno ospitati a Macerata circa 500 Esploratori e Guide.

La “Buona Azione”: Macerata 3 Aprile 2016

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank
Print Friendly, PDF & Email

Comments

comments